I 10 smartphone più venduti in Italia nel 2016: Samsung Galaxy S7 in testa

Quali sono i 10 smartphone che ad oggi, 23 luglio, hanno fatto registrare un volume di vendite superiore qui in Italia nel corso del 2016? Oggi proveremo a dare una risposta ad una domanda estremamente interessante e che potrebbe condizionare le scelte da parte degli utenti nei prossimi mesi, in attesa che vengano presentati ufficialmente altri due top di gamma molto attesi come il Samsung Galaxy Note 7 e l’iPhone 7 (appuntamenti previsti rispettivamente ad agosto e settembre).

Complice la super svalutazione di cui vi abbiamo parlato nei giorni scorsi, a comandare il ranking è il Samsung Galaxy S7, che conferma quanto di buono si è detto nelle scorse settimane sullo smartphone presentato in occasione dell’ultimo Mobile World Congress di Barcellona. Il sito Qnm non ha fornito dati precisi sulle vendite, ma è chiaro che il 2016 stia fornendo finalmente indicazioni positive al produttore coreano dopo anni non semplici.

Samsung Galaxy S7
Samsung Galaxy S7

Al secondo posto troviamo il cosiddetto Huawei P9 Lite, che da un lato conferma l’ottimo momento di Huawei in assoluto, mentre dall’altro sta portando avanti il successo dello scorso anno dovuto soprattutto al P8 Lite. A chiudere il podio, invece, abbiamo il Samsung Galaxy J5, a conferma del fatto che il produttore coreano può far bene anche con altre linee di prodotti. Solo quarto l’iPhone 6S, ma trattandosi di un device poco rivoluzionario per Apple un dato di questo tipo era ampiamente prevedibile.

Ottimo anche l’impatto sul mercato del cosiddetto Huawei P9. Pur essendo stato lanciato solo negli ultimi mesi, lo smartphone è riuscito comunque a guadagnare la quinta piazza. Alle sue spalle troviamo l’Asus ZenFone 2 e Huawei P8 Lite, che evidentemente godono ancora oggi di una coda di vendite apprezzabile dopo un grandissimo 2015. Più attardati device come Samsung Galaxy S7 Edge e iPhone 6S Plus, che pagano probabilmente un prezzo non alla portata di tutti. Solo decimo l’LG G5, al momento grande delusione del 2016.