Acer: in positivo a Febbraio ma in rosso il resto dell’anno

Nel consiglio di amministrazione di Acer non deve essere tutto rosa e fiori ultimamente visto che, da poche ore, l’azienda taiwanese ha diffuso i propri dati di vendita (e relativi guadagni e perdite) denunciando un certo disagio nel periodo che va da Settembre 2015 all’appena conclusosi Febbraio 2016.
I ricavi di Acer durante quest ultimo mese hanno fatto registrare circa $16,175 miliardi di dollari taiwanesi (che corrispondono a circa $484 milioni di dollari americani), con un aumento rispetto a Gennaio dell’1,88% ma con un’emorragia rispetto al fatturato annuo del 26,07% evidenziando una crisi non propriamente passeggera.

Fino allo scorso anno, a detta della stessa Acer, era la regina incontrastata delle vendite del settore PC nelle Filippine dal 2006, con uno share del 15-20% in ambito computer desktop durante il periodo che andava dal 2009-2015, e con circa un 28-35% nella fascia notebook. Sembra inoltre che fino al 2015 Acer sia stata la seconda azienda venditrice di proiettori nello scorso anno occupando da sola il 30% del mercato.

A Taipei sembrano tutti convinti che questa sia solo un piccolo momento di depressione, ma se così non fosse? Sono dati questi che possono far riflettere sulla grande offerta che l’economia odierna oggi possiede e che, per fortuna del consumatore, vede lo schieramento in campo di concorrenze sempre più agguerrite e capaci di far perdere ai grandi colossi quote importanti.

Qui sotto comunque vi lasciamo la tabella pubblicata dalla Acer stessa ed evidenziano il deficit di cui vi abbiamo parlato sopra.

Acer: Ricavi, Sep 2015 – Feb 2016 (NT$m)

Mese

Vendite

M/M

Y/Y

YTD

Y/Y

Feb-16

16,175

1.9%

(21.7%)

32,051

(26.1%)

Jan-16

15,876

(29.7%)

(30.1%)

15,876

(30.1%)

Dec-15

22,590

(3.4%)

(22.1%)

263,490

(20.1%)

Nov-15

23,380

6.1%

(17.9%)

240,900

(19.9%)

Oct-15

22,043

(25.1%)

(21.9%)

217,520

(20.1%)

Sep-15

29,445

40.2%

(5.3%)

195,477

(19.9%)