Agenzia delle Entrate ufficiale su Facebook

Facebook, il noto social network creato dal genio di Mark Zuckerberg, accorcia le distanza tra le istituzioni ed il cittadino che, a partire da oggi, ha un novo punto di riferimento in merito ai propri quesiti sulle procedure ed i metodi dell‘Agenzia delle Entrate.

Da oggi, ogni cittadino, sarà in grado di raggiungere la pagina ufficiale Agenzia delle Entrate per richiedere informazioni, almeno per il momento, unicamente sugli adempimenti fiscali dovuti per la concessione dei servizi di radiotelevisione RAI. Scopriamo di più in proposito.

Agenzia delle Entrate ha una sua pagina FacebookAgenzia delle Entrate Facebook

L’Agenzia delle Entrate è l’Ente Statale che si occupa di fornire le garanzie necessarie all’assoluzione degli adempimenti fiscali da parte del cittadino. Dopo essersi manifestata nel 2013 su Twitter attraverso l’apertura di uno specifico account, torna ora ala ribalta attraverso una pagina di supporto Facebook che ha, almeno in queste fasi iniziali, lo scopo di fornire maggiori informazioni e delucidazioni sul tanto discusso canone RAI.

La nuova pagina, dunque, consente di creare un canale di comunicazione utile attraverso cui entrare in contatto via chat seguendo la piattaforma Facebook Messenger messa a disposizione del portale social.

Tutte le risposte alle domande proposte all’Agenzia del Fisco troveranno luogo di essere rilasciate entro e non oltre le 24 ore successive all’inoltro e sarà quindi possibile creare una conversazione privata all’interno della quale esporre i nostri dubbi. Ovviamente, oltre che tramite browser web potremo avviare una conversazione tramite applicazione mobile dedicata. Tempistiche decisamente più dilatate, fino ad un massimo di 5 giorni, potranno essere richiesti per adempiere alla richiesta specifica di un approfondimento esaustivo.

Momentaneamente il limite imposto consta della sola presenza della sezione Canone RAI, ma in futuro si conta di estendere il parco dei temi di supporto integrando un customer care che conti sull’assistenza ad ogni genere di argomento. Il tutto servendosi di Facebook Messenger comodamente dal proprio dispositivo mobile. Un modo decisamente innovativo che abbandona il classico approccio ai problemi voluto dalla Pubblica Amministrazione Nazionale.

Le conversazioni, com’è giusto che sia, avverranno nel rispetto della privacy utente. Nessun dato sensibile, nessuna informazione personale verrà richiesta all’utente. Il nuovo servizio Facebook, infatti, si limita esclusivamente a fornire supporto in merito alle problematiche fiscali e non ha secondi fini se non quelli di adempiere alle richieste dei contribuenti in merito ai chiarimenti fiscali.

Eventuali dati sensibili pubblicati verranno pertanto automaticamente ed immediatamente rimossi e le informazioni trasmesse in chat privata non potranno essere trattate per altri scopi esterni al servizio previsto, entro i termini strettamente legati alla policy Facebook.

L’agenzia si dice piuttosto soddisfatta di questo traguardo e afferma che:

In tal senso, l’account Facebook non diventa solo un modo per informare il cittadino sulle novità fiscali, ma anche un inedito canale bidirezionale attraverso il quale Fisco e contribuente possono interagire direttamente utilizzando la tastiera fisica del pc o lo schermo  interattivo di uno smartphone

LEGGI ANCHE: Esenzione Canone RAI: nuova scadenza e nuove modalità di invio.