Amazon: il caso delle recensioni falsi su libri ed ebook

Amazon libri è preda dell’astroturfing, termine coniato negli USA alla fine del XX secolo che indica la pratica scorretta legata alla promozione di un bene materiale esaltandolo positivamente dietro compenso pecuniario dei recensori. Una pratica al giorno d’oggi sempre più diffusa. la cui estinzione sembra solo una lontana ed irraggiungibile utopia.

Amazon: Sotto inchiesta da Sunday Times

Amazon è preda di recensori scorretti che pubblicano giudizi a volte non palesemente falsi, tanto da indurre gli ignari consumatori all’acquisto di un bene che sul mercato ha poco o addirittura nessun valore. In passato è già accaduto che molti illustri portali web siano caduti in mano ad episodi simili. Tanto più oggi cresce il verificarsi di questi fenomeni a causa di una politica di vigilanza inadeguata che possa porre un freno a Amazonvicende che possono portare ad uno stravolgimento del mercato ed a una perdita di fiducia del consumatore. Oggi è accaduto ad Amazon con un episodio documentato dal Sunday Times nei giorni scorsi nella
quale vicenda si evidenziava la mancanza di controlli alla radice del problema che era legato alle recensioni positive rilasciate nei confronti di un ebook denominato: “Everything Bonsai” su Amazon UK. Un testo che si è rapidamente portato alla vetta delle classifiche Amazon che lo vedevano come un libro da £56 a 5 stelle nelle sezione giardinaggio dell’Amazon Kindle Store. Uno dei tanti episodi che infesta gli store di prodotti tecnologici ed affini. Questo a dimostrazione del fatto che esistono degli individui capaci di inficiare le capacità o le caratteristiche di un prodotto vendendo recensioni false al miglior offerente per portare alcuni titoli a piani alti delle classifiche Amazon.

Il mercato delle false recensioni ha fatto, durante l’anno, incrementare le vendite dei prodotti recensiti del 5% e fino al 9%. Questo quanto riferito da uno studio condotto dalla Harvard Business School.

Approfondisci | Astroturfing