Apple assume il VP di Tesla per un “Progetto Segreto”

E’ stata una settimana entusiasmante per il programma auto elettrica della compagnia di Cupertino. Dopo la notizia di lunedì che ha visto la società californiana istituire un laboratorio per un progetto segreto a Berlino, Germania, alimentando le voci che evidenzierebbero l’impossibilità di costruire un Apple Car in America, il “Project Titan” torna ancora una volta a far parlare di sé, nonostante non siano ancora arrivate conferme ufficiali.

Apple Car: VP di Tesla assunto per il Project Titan

Secondo quanto riportato da Electrek, Apple avrebbe assunto nella giornata di oggi il vice presidente di Ingegneria del veicolo di Tesla, Chris Porritt, per lavorare su quello che è stato definito un “Progetto speciale”. Stando alle recenti voci, Porritt sarebbe il candidato ideale per sostituire il presunto capo del Project Titan, Steve Zadesky, che abbandonò la Mela all’inizio di quest’anno, creando cosi un posto vacante di alto profilo nella sezione di ricerca e sviluppo automobilistica dell’azienda.

apple chris porritt vp di tesla copia

L’esperienza di Porritt nel settore automobilistico è molto vasta. Il suo mandato di tre anni in Tesla è stato relativamente breve, lavorando nella realizzazione di differenti modelli, tra cui il modello S, il modello X e il telaio del modello 3. Ma, prima di approdare in Tesla, Porrit ha trascorso 16 anni in Aston Martin, ricoprendo l’importante ruolo di capo ingegnere. Durante gli anni per la casa automobilistica inglese, Porritt ha contribuito nella progettazione della supercar One-77, mentre nei suoi primi anni lavorativi ha lavorato come boffin per Land Rover.

Se il rapporto dovesse rivelarsi corretto, si tratterebbe di un enorme spinta per la crescita di Apple nel settore automobilistico, offrendo alla società un collegamento più forte per entrare a fare parte di questa importante industria. Inoltre, le conoscenze di Porritt dei veicoli elettrici e di guide automatiche potrebbero essere preziose per il gigante tecnologico di Cupertino, dato che l’Apple Car sarà sicuramente una macchina elettrica capace di svolgere differenti funzioni autonomamente.
Non resta che aspettare i commenti del CEO di Tesla, Elon Musk, per vedere come potrà reagire alla notizia. Lo scorso anno, l’amministratore delegato di Tesla aveva definito la compagnia californiana come il “Cimitero di Tesla“, dove vanno a finire gli ex dipendenti che non hanno avuto successo. Musk ha poi chiarito i suoi commenti, mostrandosi contento all’idea che Apple fosse al lavoro sulla progettazione di un veicolo elettrico.