Apple brevetta sistema per mappe con realtà aumentata

Nella giornata di ieri, un nuovo brevetto è stato concesso ad Apple per quello che è stato descritto come un sistema di mappatura a realtà aumentata, capace di sfruttare le componenti hardware di iPhone per sovrapporre in video informazioni su luoghi e punti di interesse mostrati attraverso la fotocamera. Il nuovo brevetto avvalora le recenti voci che suggeriscono le intenzioni dell’azienda di implementare una soluzione di realtà aumentata per iOS in un prossimo futuro.

Come pubblicato dal US Patent and Trademark Office, il nuovo brevetto della società californiana, il numero 9.488.488, descrive una applicazione di mappatura in grado di ricostruire una vista in tempo reale dell’ambiente circostante con punti di interesse, come bar o negozi, utilizzando i sensori avanzati presenti negli iPhone.

La realtà aumentata sbarcherà su iPhone

Tra le differenti informazioni visibili con il sistema a realtà aumentata, troviamo nomi delle strade, luoghi di interesse e molto altro ancora, collocati all’interno della schermata video dello smartphone di Apple. Nel brevetto viene spiegato anche che alcune caratteristiche sono generate sfruttando funzioni complesse come la navigazione su base GPS.

apple brevetta sistema per mappe a reatà aumentata

Il funzionamento del sistema a realtà aumentata su iOS appare molto semplice ed intuitivo. Per poterlo attivare, un utente accede alla fotocamera del proprio iPhone attraverso l’applicazione Mappe. Il sistema a questo punto correla automaticamente i dati raccolti attraverso i sensori del dispositivo, tra cui giroscopio, bussola digitale e accelerometro, oltre alle informazioni essenziali di posizione recuperate dal GPS, per individuare in questo modo i vari punti di interesse circostanti.

Unendo tutte le informazioni raccolte con la tecnologia hardware dell’iPhone, questa applicazione è in grado di creare in modo intelligente un’approssimazione di quanto viene visualizzato nella realtà dall’utente. Su questa visuale, sono infine implementate informazioni essenziali dei luoghi presenti nei pressi dell’utente, così da rendere più semplice la navigazione o la ricerca di un determinato punto, come un edificio o un monumento.

In alcuni esempi, l’invenzione di Apple è in grado di simulare una navigazione virtuale interattiva, completa di indicatori di percorso, visualizzabili direttamente sullo schermo dell’iPhone. Lo stesso sistema può anche avvertire in caso di percorrenza di una strada a senso unico. A seconda dell’orientamento del dispositivo, inoltre, il brevetto dell’azienda sarà in grado di mostrare differenti angoli di visione, per costruire un’esperienza di realtà aumentata con soluzioni di continuità.

Apple si avvicina sempre di più alla realtà aumentata

Con questo brevetto diventa sempre più forte l’impegno della compagnia di Cupertino ad introdurre un sistema a realtà aumentata nel breve termine, anche se non è ancora chiaro quale sarà l’effettivo prodotto finale. Durante la conferenza trimestrale con gli investitori, il CEO Tim Cook ha ribadito per l’ennesima volta quanto la società sia fortemente interessata alla realtà aumentata e queste continue invenzioni ne sono la prova.

apple porta la realtà aumentata su iphone

LEGGI ANCHE: iPhone 7 e 7 Plus Jet White, nuova variante colore

Come le concorrenti principali, come Google, Microsoft, Samsung e Facebook, pioniere di questo settore, gli esperti ritengono che Apple preveda di presentarsi al mondo della realtà aumentata con una soluzione per il suo prodotto di punta, l’iPhone. A favore di questa ipotesi sono una moltitudine di brevetti AR, nonché la recente acquisizione della tecnologia di localizzazione di Flyby Media.

Un sistema di mappatura per iPhone a realtà aumentata potrebbe anche rivoluzionare il mondo della guida autonoma. Secondo l’analista Ming-Chi Kuo, infatti, Apple potrebbe sfruttare la sua tecnologia a realtà aumentata, sviluppata inizialmente per dispositivi mobili, per espandersi in ulteriori aree di interesse, come il tanto rumoreggiato software di guida autonoma Project Titan.