Apple: brevetto svela nuovi speaker di alta qualità per iPhone ultra sottili

Un nuovo brevetto, registrato dalla compagnia di Cupertino nella giornata di ieri, suggerisce che i piani riguardanti l’impianto audio della prossima generazione di iPhone potrebbero andare al di là della recente scelta di abbandonare il jack audio da 3.5mm, a favore della porta Lightining e del Bluetooth. Anche se appena accennato, il brevetto descrive apparentemente un metodo per ottenere una migliore qualità del suono con un relativo aumento del volume degli altoparlanti, integrati in dispositivi ultra sottili.

Nuovo brevetto di Apple per speaker migliori

Durante il deposito del brevetto concesso ad Apple, la società ha voluto spiegare la scelta di adottare un sistema audio migliorato per le prossime generazioni di iPhone. Dati i vincoli imposti dalla riduzione della superficie di dispositivi elettronici ultra sottili, spiega Apple, sta diventando sempre più difficile fornire un alta qualità del suono e speaker efficienti senza andare ad ostacolare la possibilità di ridurre ulteriormente lo spessore. Di conseguenza, secondo la Mela, vi è la necessità di ricercare approcci differenti per fornire un’alta qualità del suono, diminuendo allo stesso tempo le dimensioni dei device.

iphone-7-speaker-power-volume-buttons

Per ovviare a questo problema, piuttosto che sfruttare solo altoparlanti più potenti, capaci di elevata riproduzione del suono, Apple sembra aver deciso di incrementare lo spazio all’interno degli speaker, facendo funzionare l’intero dispositivo come una cassa di risonanza. Il brevetto della Mela riguarda un dispositivo elettronico portatile dotato di configurazioni più compatte per le componenti audio.

Tra i vari elementi che andranno a comporre il sistema audio, potrebbero rientrare driver, come gli altoparlanti stessi, e ricevitori, come i microfoni. In termini di realizzazione, un elemento audio può essere montato da solo o accoppiato ad una struttura intermedia, come un substrato elettrico flessibile, avente un apertura verso l’esterno che consenta al suono di passarci attraverso. Oppure, si potrebbe pensare ad un incanalatore che aiuti a dirigere il suono verso l’apertura esterna, passando prima attraverso il substrato elettronico flessibile associato al componente del suono stesso.

spekaer-brevetto-apple

In questo modo, cioè trasformando gli altri componenti dell’iPhone come parti di un circuito, si otterrebbe una struttura simile ad un diffusore. Ciò consentirebbe ad un maggiore volume d’aria di fuoriuscire dagli speaker, ampliando cosi il suono prodotto dagli altoparlanti interni con un conseguente aumento della qualità dell’audio. Il brevetto spiega come migliorare la qualità del microfono sfruttando la medesima tecnica a circuito.

Per quanto riguarda la scelta di Apple di abbandonare il jack audio da 3.5mm, a favore della connettività Bluetooth e della porta Lightining, sembra che gli utenti siano equamente divisi tra due fazioni. Il 43% è, infatti,a favore del Bluetooth, mentre il 40% vorrebbe strangolare Jony Ive con il proprio paio di EarPods marchiati mela morsicata.

Fonte: 9to5mac