Apple Campus 2: quasi terminati i lavori per il quartier generale del futuro

Stando ad un video trapelato in rete pare che il mitico Apple Campus 2, sia giunto in fase di ultimazione. Dotato delle più avanzate tecnologie nonchè di sistema di autoalimentazione energetica completamente green, sarà la prossima sede di circa la metà dei dipendenti dell’azienda. La non indifferente cifra di 13 mila collaboratori lavorerà lì ogni giorno.

Ancora non è stata data notizia ufficiale riguardo il giorno dell’inaugurazione, ma stando alle immagini trapelate e tenuto conto delle condizioni in cui si trova ora, non c’è dubbio che questo sarà già operativo nel corso del 2017. Più precisamente verso la metà dell’anno.

Apple Campus 2: Lavori quasi terminati

Basta dare un occhio alle immagini per rendersi conto di quanto sia immensa la struttura in cui la Apple porterà metà dei suoi collaboratori. Dal video di questi giorni si può già vedere quanto i lavori siano arrivati in fase conclusiva. Le strutture esterne sono pronte, i pannelli solari destinati a rivestire il tetto sono stati tutti montati e i parcheggi destinati ad ospitare 20 mila posti auto sono stati completati. Tutte caratteristiche che suggeriscono un’inaugurazione imminente.

apple campus 2
Ecco il futuristico Apple Campus 2. Costato la cifra di 5 miliardi di dollari, sarà la sede di metà dei dipendenti Apple di Cupertino. L’edificio sarà inaugurato nel 2017.

La cosa che risalta più all’occhio della struttura è la particolare forma circolare che la assimila ad uno di quegli edifici dei film di fantascienza. Solo che in questo caso non si parla di film e finzione ma di Apple. Il tetto è costruito in fibra di carbonio super resistente. E già per questa copertura l’edificio si aggiudica un primato. Risulta infatti essere la più grande struttura al mondo ad avere un tetto costituito da questo materiale.

Leggi anche: iPhone 8: il display OLED ci sarà, ma costerà di più

Apple Campus 2: una struttura “green” per il lavoro

Altra innovazione di questa immensa struttura riguarda l‘autoalimentazione energetica. Questa infatti come abbiamo già accennato è ricoperta da migliaia di pannelli solari allo scopo di assicurare una piena autosufficienza in ternini di energia elettrica. Sarebbe questo il modo con la quale la Apple avrebbe reso la sua struttura “green”.

Dotato di un resistente tetto in fibra di carbonio, il più grande al mondo, l'Apple Campus 2 ha tutti i presupposti per potersi considerare una struttura "green". Questo Monta migliaia di pannelli solari volti all'autosufficienza energetica dell'intera struttura.
Dotato di un resistente tetto in fibra di carbonio, il più grande al mondo, l’Apple Campus 2 ha tutti i presupposti per potersi considerare una struttura “green”. Questo Monta migliaia di pannelli solari volti all’autosufficienza energetica dell’intera struttura.

Una delle domande che sorge spontanea però riguarda l’immensa grandezza della struttura. E’ vero che questa ospiterà il posto lavoro di ben 13 mila persone, però vi sarà anche dell’altro. Questa infatti oltre alle aree prettamente lavorative ne annetterà altre. Saranno numerosi gli uffici e i laboratori, ma vi saranno anche un enorme auditorium sotterraneo proggettato appositamente per i vari eventi che ospiterà.

Ma non è l’unica cosa, vi sarà anche la presenza, infatti, di un ampio centro fitness per i dipendenti della modica grandezza di 9 mila mq. Inoltre non mancherà un ampio spazio caffè e un centro visitatori. Sono questi solo alcuni degli “sfizi” che la casa della mela si è voluta far passare.

Leggi anche: iPhone 8: i nuovi modelli OLED segneranno vendite senza precedenti

Apple Campus 2: come è nato e quale è il suo effettivo scopo

L’azienda della mela è una società in continua espansione e necessita sempre maggiormente di più spazio per i propri dipendenti. L’idea del Campus 2 era nata già all’epoca di Steve Jobs. E’ stato infatti proprio lui a disegnarne la struttura insieme al pluripremiato architetto britannico Norman Foster.

centro visitatori apple
Il lavoro non sarà la sola attività che si solverà all’interno del Campus 2. Questo ospita infatti un enorme sala fitness per dipendenti, una sala eventi, nonche uno spazioso caffè con annesso centro visitatori (in foto).

Come già detto lo scopo principale della struttura sarà quello di ospitare la metà dei 26 mila dipendenti al servizio di Apple a Cupertino. Costata la  cifra di 5 miliardi di dollari, l’edificio sarà sede di uffici ultra moderni, sale ampie finalizzate al co-working, uno spazioso datacenter, ma soprattutto una zona adibita esclusivamente ai test sui futuri device della mela.

Leggi anche: Apple: secondo un analista affitterà i suoi device per brevi periodi