Apple: in fase di test l’assistente domestico in stile Amazon Echo

Amazon rappresenta al momento l’azienda di punta per quanto riguarda il settore smart home. La società ha infatti presentato tempo fa un dispositivo molto interessante. Un cilindro nero con relativa assistente personale “Alexa” che permette di svolgere varie funzioni all’interno della casa. Pare che sia, questo, un settore in via di sviluppo in quanto anche un’altra azienda a breve presenterà qualcosa di analogo. Stiamo parlando di Google che molto probabilmente lancerà anch’essa il proprio assistente casalingo durante l’evento ufficiale che si terrà il prossimo 4 ottobre. A questo punto la domanda che sorge spontanea è: “E la Apple ?“. Infatti la cosa appare molto strana. Come mai un’azienda che risulta essere quasi sempre tra le prime a portare novità sul mercato non si è ancora interessata ad un assistente di questo tipo?

Leggi anche: Google Home, Chromecast 4K, Pixel Phone e Daydream in arrivo il 4 ottobre

Potrebbe sembrare che all’azienda di Cupertino non interessi questo settore. Ma dalle ultime voci che stanno circolando sul web negli ultimi tempi pare che la Apple sia già a buon punto riguardo un possibile “home assistant”.

Secondo varie indiscrezioni i lavori a riguardo stanno procedendo abbastanza velocemente. Pare infatti che alla società prema lanciare un prodotto che sia in grado di contrastare la concorrenza, la quale al momento ha ampio campo.

Il prodotto in questione dovrebbe riprendere a grandi linee quelle che sono le caratteristiche del già citato Amazon Echo e dovrebbe basarsi interamente sul supporto dell’assistente vocale “Siri”

apple assistente domestico
L’assistente avrà varie funzioni e sensori

Siri sarà il fulcro delle funzioni, potrà scrivere messaggi e leggere mail ad alta voce

Secondo Mark Gurman, che è famoso per aver svelato varie caratteristiche dei prodotti Apple prima della loro uscita, l’azienda sta lavorando su questo progetto da più di due anni. Il progetto dovrebbe essere già in fase di test ma tiene a precisare che potrebbe essere anche abbandonato.

Come già detto le funzioni dovrebbero essere simili a quelle di Amazon Echo ma molto probabilmente, il prodotto della Apple potrebbe montare sensori in più. Quale ad esempio il sensore di riconoscimento facciale.

Siri sarà alla base di tutto, potrà leggere ad alta voce messaggi e testi, dare informazioni, e far ascoltare musica tramite Apple Music. E’ infatti uno degli obbiettivi primari dell’azienda quello rendere il suo assistente vocale il più efficiente possibile.

siri ios 9
Siri sarà il centro di tutte le funzioni

Infatti sempre secondo Mark Gurman, la Apple starebbe lavorando ad un particolare piano chiamato “invisible hand”. Piano che dovrebbe permettere a tutti gli utenti di iPad, iPhone, Mac di utilizzare i propri dispositivi esclusivamente tramite Siri. Obbiettivo che la società raggiungerà in tre anni. Le persone potranno navigare senza toccare la tastiera, potranno stampare un documento dicendo semplicemente “stampa” e potranno avere assistenza dicendo “aiuto”.

Amazon Echo si trova sul mercato già da un po’ di tempo e dalle funzioni di base che aveva al momento dell’uscita se ne sono aggiunte innumerevoli. La cosa dovrebbe accadere anche per quanto riguarda il prodotto della mela con la sola differenza che questo li supporterà fin dal lancio. Ci sarà la possibilità di collegare il device con applicazioni di terzi per poter controllare varie funzioni della casa, come ad esempio le luci.

L’unica cosa che risulta certa è che se la Apple decide di portare a termine questo suo progetto, il risultato che ne uscirà sarà indubbiamente sorprendente.