Apple avvia Trade Up, ritira il tuo vecchio iPhone per uno nuovo

Con un annuncio un po sorpresa sul sito di Apple è ufficiale il fatto che il programma Trade Up, già in vigore negli Stati Uniti d’America già da diverso tempo, è arrivato finalmente anche in Italia, Spagna e Francia, ma cos’è? In pratica questa pratica portata avanti dal colosso di Cupertino (e non solo) permette sostanzialmente di permutare il vostro vecchio modello di iPhone per ricevere una scontistica sul nuovo modello oppure su un acquisto in un Apple Store.

LEGGI ANCHE: iPhone 7: il nuovo design secondo le Supply Chain di Apple

Si potrà approfittare del Trade Up solamente per i terminali acquistabili a rate, con un finanziamento emesso da Agos per 24 mesi e con un canone mensile a partire da €16,98. Questo programma permette in alternativa di ricevere un bonus fino a €290 da utilizzare esclusivamente presso un Apple Store. Ve lo diciamo fin da subito: per rientrare nel Trade Up il vostro iPhone deve possedere una serie precisa di requisiti che saranno controllati dagli Apple Genius caso per caso. Ecco un esempio di quanto possa valere un determinato modello, ovviamente un iPhone 4S vale appena €75, mentre il flagship iPhone 6S €290.

Permuta Apple

Il Trade Up è sicuramente un’iniziativa molto interessante che va incontro a tutti coloro che vorrebbero aggiornare il vecchio iPhone al modello nuovo senza doversi vendere un occhio della testa. E’ vero, delle forme di finanziamento esistevano anche prima, tuttavia questa potrebbe essere una soluzione per spingere ancora più le vendite di Apple che negli ultimi mesi sono calate come non era mai successo dal 2006.

LEGGI ANCHE: Apple: vendite in calo, mentre le cinesi Huawei e Oppo volano

Voi cosa ne pensate? Come avete accolto la notizia dell’approdo del Trade Up di Apple? Non tralasciamo che un progetto molto simile senza necessità di finanziamento, era già stato avviato a Gennaio dove veniva valutato il ritiro usato da Apple, con sconti e carte regalo sugli acquisti.

Vorreste vederlo applicato anche ad altri rivenditori? Se si quali? Potete rispondere a queste domande e farci sapere cosa ne pensate con un commento qui sotto alla news.