Apple riconosce i propri errori: iPhone 6 Touchscreen ha un difetto, ma si paga caro

Apple, la nota società con sede a Cupertino ammette finalmente le proprie colpe in merito ad un difetto congenito dei propri iPhone 6 che, come noto, non rispondono bene agli input esterni per il sistema di interazione touchscreen. Ciò che è stato definito come il Touch Desease di questi dispositivi Apple sin dal mese di Agosto 2016 è ora al vaglio della società, la quale si propone di intervenire a fronte del versamento di una quota di riparazione che, in Italia, è pari a ben €167.20.

Di fatto Apple approva una nuova manovra di riparazione che consente di ovviare al problema Touch Disease registrato sui modelli iPhone 6 Plus ed iPhone 6 per il display. Rilevato al concludersi del periodo estivo dagli esperti un-mounter di iFixit durante il loro rimo teardown ufficiale, il problema consisteva nella visualizzazione di una Gray-bar intermittente nella parte alta dello schermo che si accompagnava ad una fastidiosa risposta negativa agli stimoli esterni forniti dall’input tattile dell’utente. Intervenire costa ben €167.20, come riferito dalla società che, in questo caso, avrebbe dovuto soprassedere sul prezzo, nonostante l’uscita dai termini della garanzia.

In Italia, a fronte di un’estensione di garanzia gestita dal programma AppleCare+, la situazione appare poco chiara mentre, negli Stati Uniti, dove i termini prevedono un solo anno di copertura assicurativa, si deve inevitabilmente fare il conto con un costo di certo non poco importante.iphone 6 touch disease

Le indagini condotte da iFixit in merito al problema iPhone 6 Display avevano portato alla scoperta del bug dopo la ricezione di diverse segnalazioni degli users all’interno del forum di Apple, dove si lamentava la risposta scarsa o assente del modulo touchscreen e verso cui Apple aveva inizialmente dissentito dicendosi estranea al problema riscontrato. Al rifiuto iniziale di procedere alla restituzione gli utenti avevano risposto con un secco No ed oggi, a quasi quattro mesi di distanza, si è finalmente deciso di procedere alle opportuni revisioni con tanto di ammissioni di colpa.

Le Class Action, che nel corso di questi mesi sono seguitate alle segnalazioni sono state il catalizzatore ideale sebbene il fatto di dover fronteggiare il pagamento per la riparazione la dica lunga sul fatto che Apple non ha accolto, nonostante tutto, l’istanza portata avanti dal pubblico. Secondo la società, di fatto, il Touch Disease iPhone 6 sarebbe da imputare ad un utilizzo non consono del terminale da parte degli interessati che, perciò, dovranno pagare per risolvere la questione.

Apple ha stabilito che alcuni iPhone 6 Plus possono presentare problemi di visualizzazione o sul multi-touch dopo essere caduti più volte su superfici dure, e quindi dopo aver subito stress ulteriore

Questo quanto riferito all’interno del sito ufficiale Apple, dove si riporta anche la notizia che vuole un parziale rimborso verso tutti coloro che, nei mesi antecedenti, hanno affrontato un costo di riparazione superiore a quanto ora stabilito dal’azienda. Puoi riparare il tuo iPhone 6 e versione Plus presso qualsiasi Store o Centro Autorizzato oppure, in alternativa, puoi contattare il servizio tecnico online con successiva spedizione. In ogni caso il risultato non cambia: Per poter riparare il tuo telefono dovrai pagare di tasca tua.

Scopri info e dettagli all’interno del sito ufficiale di supporto. Spazio ai commenti.

LEGGI ANCHE: iPhone 6 ed iPhone 6S boicottati? Emergono nuovi problemi