Canone Rai 2016: il 16 maggio termine ultimo per non pagare

Il prossimo 16 maggio scadrà il termine ultime per inviare all’Agenzia delle Entrate il modulo per richiedere l’esenzione dal pagamento del Canone Rai 2016. L’invio può avvenire mediante raccomandata, per via telematica o anche attraverso la Pec. L’autocertificazione per l’esenzione dal Canone va inviata da tutti coloro i quali si trovano nelle condizioni previste dalla legge per non pagare. Ricordiamo che il Canone Rai 2016 non va pagato da chi all’interno della propria abitazione non possiede nessun apparecchio televisivo. Se si possiedono pc, Notebook e smartphone ma nessun apparecchio atto a ricevere il segnale televisivo il Canone non va pagato e dunque l’autocertificazione va inviata. Questa va inviata anche negli altri casi chiariti di recente dal Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico. 

Il cambio sulle modalità di pagamento del Canone Rai 2016, è stato considerato da molti come un qualcosa di epocale. Da luglio infatti tutti pagheremo i Canone attraverso la bolletta elettrica, con la prima maxi rata in cui saranno recuperate anche le rate non pagate in precedenza. Si tratta di un provvedimento fortemente voluto dal Premier Matteo Renzi, introdotto con la scorsa legge di stabilità di dicembre e con cui si spera di poter finalmente rilsolvere l’annoso problema dovuto alla grandissima evasione fiscale che da sempre caratterizza il pagamento del Canone Rai 2016. 

Il canone Rai Pagamento termine

Canone Rai 2016: si può usare anche la Pec per l’invio dell’autocertificazione

A proposito dell’invio dell’autocertificazione per l’esenzione dal pagamento del Canone Rai 2016, a lungo si era discusso nelle scorse settimane se questa potesse essere inviata attraverso l’uso di Pec, la riposta dell’Agenzia delle Entrate su questo quesito è stata positiva. Il fisco italiano ha ammesso come possibilità per l’inivio dell’autocertificazione anche la Pec.  con una nota presente sul sito ufficiale all’interno della sezione FAQ, datata 4 maggio. Unico e sostanziale  accorgimento: non basterà avere solo un indirizzo mail certificato, ma bisognerà anche essere dotati di una propria firma digitale. L’autocertificazione così segnata, dovrà dunque essere inviata ad questo destinatario istituzionale: cp22.sat@postacertificata.rai.it. 

Da quest’anno il Canone Rai 2016 avrà un importo di 100 euro contro le 113 euro che si pagavano fino allo scorso anno. Si ipotizza che la Tv pubblica dovrebbe incassare oltre 300 milioni di euro in più, con la riduzione dell’esenzione. Queste somme potrebbero essere utilizzate per ampliare la soglia di reddito per l’esenzione degli Over 75 portandola sino a 8 mila euro l’anno già a partire dal prossimo anno.