Chromebook: Mediatek sarà un partner molto importante per Google

Grazie alla collaborazione con Mediatek, il settore dei Chromebook potrebbe avere un boost di diffusione molto ampio, soprattutto nei mercati asiatici

Abbiamo già parlato in passato di Chrome OS, dei Chromebook e di come questo settore sia molto sviluppato nel settore scolastico americano ma che, al di fuori di quello, fatichi molto ad imporsi sul mercato | Chromebook: le vendite sono in ascesa nel 2015 |. Una caratteristica molto importante di cui è dotato Chrome OS, e che molti tendono a sottovalutare, è la possibilità di funzionare sia su SoX x86 (Intel Celeron, Intel Core ecc.) e sia su SoC ARM. Per chi non lo sapesse, questi ultimi sono i processori che troviamo all’interno dei nostri smartphone e tablet.

Partendo da questo principio, è chiaro come i chip maker mobile possano essere interessati alla realizzazione di Chromebook in collaborazione di Google. Una mano enorme verso lo sviluppo del settore Chrome OS potrebbe venire da Mediatek. Il colosso dei semi conduttori che opera principalmente nel settore asiatico (dove per altro i Chromebook sono quasi del tutto assenti) ha recentemente stipulato un accordo con Google per la realizzazione di speciali varianti dotati di SoC ARM made in Mediatek. Il video che vi mostriamo qui di seguito mostro per l’appunto un primo prototipo di Chromebook dotato di SoC Mediatek MT8173 (CPU quad core Cortex-A72 con architettura a 64 bit):

 

Tale prototipo è stato fisicamente realizzato da HiSense ed è stato mostrato presso il Computex 2015 di Taipei, sede di moltissime altre innovazioni tecnologiche | Thunderbolt 3: velocità di 40 Gbps e connettore USB Type-C |. Nonostante la potenza di calcolo sia ovviamente inferiore ai modelli con CPU Intel, questo tipo di prodotti è estremamente necessario in quei paesi in via di sviluppo in cui il costo di vendita è fondamentale. Realizzare un Chromebook del genere è senza dubbio più economico che realizzarne uno con SoC Intel.

Si può notare come il tutto vada a ricollegarsi alla volontà di Google di espandere il proprio sistema operativo desktop quanto più possibile. Prima di lasciarvi, vi ricordiamo che allo scopo di contrastare la possibile avanzata di Google e dei suoi Chromebook, Microsoft dovrebbe rilasciare anche una versione speciale di Windows 10 chiamata Windows 10 with Bing | Windows 10 with Bing nella roadmap del colosso di Redmond |.