Cloud Hub: Gestire tutti i servizi cloud da una sola UI GRATIS

Cloud è un termine che tradotto direttamente dalla lingua inglese significa letteralmente nuvola. E se vi dicessimo che è possibile avere tante nuvole in un solo posto? Sarebbe comodo vero? Bene oggi useremo un servizio specifico per giungere al nostro scopo. Vediamolo insieme.

MultCloud, il cloud a portata di click

Si chiama MultCloud il servizio aggregatore per le utente cloud multiple che troviamo in rete. La necessità sempre più impellente di riservarvi dello spazio di memoria e la possibilità indubbiamente soddisfacente di poter raggiungere anche in mobilità i vostri file vi hanno condotto qui. Se infatti avete una miriade di account di cloud services vi risulterà comodo apprendere quanto segue.

cloud

Il cloud storage sta progressivamente sostituendo lo storage fisico e questo è un fatto. Tale presupposto ha portato alla creazione di un numero sempre crescente di portali dedicati al salvataggio dati in rete gratuiti.

Memorizzare foto, documenti di lavoro, video e quant’altro è divenuto il compito principe delle nostre giornate digitali. Chiunque adopera assiduamente attraverso tali strumenti presto si accorge della necessità di dover gestire molti account cloud gratuiti onde evitare di dover sottoscrivere un abbonamento mensile per l’estensione dello spazio disponibile e, di conseguenza, ci si deve continuamente rivolgere a diversi servizi il che solleva la questione versatilità di utilizzo. Il problema viene risolto attraverso l’utilizzo di uno strumento ben specifico che raggruppa tutti i servizi sotto un’unica interfaccia funzionale.

cloud service

L’applicativo in questione si appoggia ad un web-server-app che consente di gestire il tutto in maniera flessibile e comoda in modo completamente gratuito. MultCloud infatti sopperisce appieno a tale necessità aggiungendo molte features interessanti.

Tra queste la possibilità di intervenire nel copia-incolla dei file da un account ad un altro senza uscire dall’interfaccia e senza adoperare particolari stratagemmi (anche se avremmo preferito il drag & drop, decisamente più rapido). Gli account connessi sono visibili dal menu posto sulla sinistra mentre in primo piano abbiamo l’interfaccia d’utilizzo con la possibilità di interagire su file e cartelle di account compatibili tra i quali figurano: Dropbox, Amazon S, Google Drive, SkyDrive, Copy, Box e SugarSync.

Se proprio vogliamo trovare un difetto, possiamo dire che siamo ancora in attesa di un’applicazione stand-alone per smartphone e tablet ma confidiamo nel fatto che questo aspetto venga risolto a breve termine. Spero di aver contribuito a “raccogliere” meglio le vostre idee e, magari, i vostri documenti. Alla prossima guida.