Come configurare gli APN su smartphone e tablet

Configurare gli APN su smartphone e tablet ti permetterà di ottenere l’accesso al servizio dati cui hai aderito attraverso il tuo gestore di servizi mobile nel tempo più breve possibile. Segui questa guida ed in men che non si dica riuscirai a configurare al meglio i parametri necessari al corretto funzionamento della tua connessione internet da smartphone e tablet.

Configurare gli APN

Se avete cambiato operatore oppure vi accorgete che la vostra connessione internet è più lenta del solito anche in quelle zona dove la copertura risulta essere ottimale allora siete decisamente nel posto giusto. Non disperate perché nella maggior parte dei casi la gestione della connessione internet a velocità ottimale dipende quasi sempre dalla corretta impostazione dei parametri APN.

D’accordo, ma cos’è un APN?

Configurare gli APN su Android o altro sistema operativo senza sapere cosa sia realmente è un deficit che un utente medio non può permettersi di avere. Bene, detto questo vediamo brevemente cosa siano questi misteriosi APN.

Un APN è l’acronimo di Access Point Name, un punto cioè di interconnessione tra la rete dati fornita dal gestore ed il vostro dispositivo in maniera del tutto simile ad un access point WiFi che fa da intermediario tra voi e il router di accesso principale. Sulla base di queste impostazioni il vostro operatore vi fornirà un indirizzo IP di rete mobile che utilizzerete per agganciarvi alla rete principale. É dunque grazie al corretto settaggio di questi parametri che sarete in grado di navigare, messaggiare sui social e via dicendo. Un’impostazione quindi che non può essere trascurata in alcun caso.

Leggi le ultime news | Project Valley, lo smartphone pieghevole di Samsung | Chromecast 2: nuovi dispositivi con supporto nativo a Spotify

Come Configurare gli APN Android

Configurare APN su Android è semplicissimo e risolverete in un attimo se seguirete la nostra guida passo-passo. Ogni operatore fornisce, giustamente, specifici parametri di configurazione che differenziano i servizi offerti dai vari gestori. Alcuni sono obbligatori altri personalizzabili a piacimento.  Ci teniamo a dire che, il gestore ed il vostro sistema, dovrebbero autonomamente impostare i parametri APN senza l’intervento dell’utente. Ma, nel caso in cui operaste un cambio SIM oppure vi trovaste in una situazione anomala si renderà necessario impostarli manualmente.

*Il percorso potrebbe variare in funzione del dispositivo e della ROM presente sul terminale

Per accedere al setting degli APN portatevi su Impostazioni>Altre reti>Reti mobili>Profili>APN su Android.

Configurare gli APN

Troverete una lista di APN ed un’unica voce preimpostata con il nome del vostro operatore. A questo punto selezionate Nuovo APN dal menu. Ne creeremo uno per Internet ed uno per gli MMS anche se sono abbastanza sicuro che nessuno li userà ma non si sa mai. Avremo a disposizione alcuni parametri chiave: Nome, APN, Proxy, Porta, Nome utente, Password, Server,MMSC, Proxy MMS, Porta MMS, MCC, MNC, Tipo di autenticazione, Tipo APN, Connessione.

CreaAPN-w782

Dopo aver opportunamente settato i parametri ricevuti dal vostro operatore chiudete, salvate e riavviate il device. Molto semplice non è vero? Adesso potrete navigare sul web, inviare SMS, MMS e quant’altro senza problemi. Ma chi mi fornisce i parametri? Dovrei chiamare un operatore? No vi basta seguire le tabelle riportate sotto suddivise per operatore.

Leggi le ultime news | Come disattivare servizi a pagamento sul cellulare | Ridurre il consumo della batteria su Android? Si può grazie ad Hush

Configurare gli APN su Android- Tutti i parametri necessari

Configurare gli APN Android utilizzando i parametri in tabella suddivisi per operatore agendo sulle impostazioni viste precedentemente.

 

TIM

 

 

 

Vodafone

WIND

TRE H3G

PosteMobile