Come iscriversi a Netflix

Da quando lo scorso 22 ottobre è stato annunciato il debutto in Italia di Netflix, non si sente parlare d’altro in giro e le principali compagnie di comunicazione stanno facendo a gara per stipulare accordi con il colosso americano e attirare nuovi clienti con offerte e agevolazioni.

Iscriversi a Netflix è molto semplice, richiede pochi minuti e presuppone il pagamento di un canone mensile per poter usufruire dei servizi offerti dalla piattaforma di streaming.

Nel caso nelle ultime due settimane siate stati sulla luna e non aveste mai sentito parlare di Netflix streaming prima d’ora, facciamo un breve passo indietro e cerchiamo di capire cos’è e come funziona.

Netflix è una compagnia che fornisce contenuti multimediali a pagamento in streaming. La piattaforma  consente di guardare direttamente dal proprio computer, dallo smartphone o dalla tv film, serie tv, cartoni e speciali.

I contenuti del catalogo Netflix non sono scaricabili, ma, possono essere guardati solo in streaming e non è previsto l’acquisto dei singoli contenuti.

Fondato sul finire degli anni ’90 negli Stati Uniti semplicemente come distributore di blockbuster e videocassette, nel 2007 Netflix è approdato sul web come pioniere della riproduzione in streaming di contenuti multimediali on-demand.

In meno di dieci anni, Netflix si è imposto negli Stati Uniti e nel mondo come il principale fornitore di contenuti in streaming a pagamento.

Come iscriversi a Netflix con un mese di prova

Per poter usufruire dei servizi offerti da Netflix Italia è necessario sottoscriver un abbonamento mensile che dà il diritto di accedere illimitatamente a tutti i contenuti offerti dal palinsesto della piattaforma multimediale: movies, documentari, serie tv e cartoni, con titoli che vengono aggiornati di continuo per fornire un’offerta sempre più completa.

Al momento dell’iscrizione la piattaforma regala ai nuovi utenti un mese di visione illimitata gratuita.

Per iscriversi alla piattaforma di streaming più popolare del web come prima cosa bisogna collegarsi al sito di Netflix Italia dove c’è un tasto rosso con su scritto “inizia il tuo mese gratuito”. Cliccateci sopra e immediatamente sarete indirizzati ad una pagina contenente una tabella con i tre diversi tipi di abbonamento che si possono sottoscrivere:

  • base (7,99 euro)
  • standard (9,99 euro)
  • premium (11,99 euro)

Selezionate l’abbonamento che preferite e cliccate sul tasto “continua”.

Il passo successivo prevede la creazione di un account Netflix con l’inserimento di un indirizzo email e di una password.

Una volta creato l’account, il sistema vi chiederà i dati di fatturazione prima di procedere con l’iscrizione.

Ad iscrizione avvenuta, infine, Netflix vi chiederò di scegliere 3 titoli di film e serie tv da voi preferiti in modo da poter cominciare a creare una libreria di contenuti consigliati in base ai vostri gusti.

Questo è l’ultimo passaggio, adesso siete abbonati a Netflix e potete cominciare a usufruire del vostro mese di visione gratuita, un regalo che la piattaforma di streaming fa a tutti i nuovi utenti.

Al termine del mese di prova, naturalmente, bisognerà cominciare a pagare il canone scelto al momento della stipula dell’abbonamento o inviare la disdetta del servizio.

Prima di passare oltre, un velocissimo ripasso di cosa prevedono gli abbonamenti Netflix.

  1. L’abbonamento base da diritto a poter riprodurre in definizione standard i contenuti su un solo dispositivo per volta.
  2. L’abbonamento medium da accesso all’alta definizione e consente di riprodurre i contenuti su due dispositivi contemporaneamente. Naturalmente i due dispositivi potranno riprodurre contenuti differenti.
  3. L’abbonamento premium, infine, prevede l’utilizzo simultaneo di quattro dispositivi con una risoluzione Ultra Hd.
  4. abbonamenti netflix

Sei mesi gratis di Netflix con Vodafone

Le compagnie di telecomunicazione stanno facendo a gara per stipulare accordi con il colosso dello streaming americano per offrire ai propri clienti condizioni di abbonamento agevolate.

Negli altri paesi europei, dove Netflix è arrivato già da tempo, si è già a buon punto. Nel Regno Unito, ad esempio, si può usufruire di sei mesi gratis di Netflix abbonandosi con Vodafone.

In Italia Vodafone non ha ancora attivato una simile offerta, nonostante l’annuncio lo scorso settembre di un programma agevolazioni e offerte per i propri clienti legate ai contenuti di Netflix.

Al momento l’unica agevolazione riguarda la possibilità di potersi iscrivere a Netflix direttamente dal proprio smartphone, pagando l’abbonamento mensile con il credito telefonico. Se siete interessati non dovete fare altro che collegarvi alla pagina Vodafone Netflix e sottoscrivere l’abbonamento.

Sul sito della Vodafone si legge anche che l’abbonamento è gratis per il primo mese per i nuovi iscritti, come previsto anche sul sito ufficiale di Netflix.

La Vodafone ha annunciato anche saranno presto attivate offerte esclusive per poter guardare Netflix utilizzando la rete 4G.

Servizi simili a Netflix

In Italia Netflix si inserisce in un territorio non proprio vergine per quanto concerne lo streaming di contenuti multimediali, poiché già da qualche anno sono attive diverse piattaforme a pagamento che consento la visione di contenuti in streaming su computer e dispositivi mobili.

Tra le alternative più valide a Netflix ci sono sicuramente:

  • Sky Online
  • Infinity tv
  • Tim Vision

Sky Online è la piattaforma di streaming online di Sky. Il servizio offerto dalla pay tv del magnate Rupert Murdoch consente di abbonarsi al servizio scegliendo tra tre pacchetti disponibili:

  • cinema (9,99 euro)
  • calcio (19,99 euro)
  • intrattenimento (9,99 euro)

Gli abbonamenti consentono la visione simultanea su quattro dispositivi diversi. Un limite della piattaforma di streaming di Sky è rappresentato dall’incompatibilitò con Apple tv, Windows phone e Chromecast.

Infinity Tv, invece, è la piattaforma di tv online di Mediaset attiva da circa due anni. L’abbonamento mensile è di 6,99 euro al mese e consente di registrare cinque dispositivi con la visione simultanea su due. L’offerta del palinsesto, però, non è molto ampia.

Tim Vision, infine, è la tv on demand della Tim. Per poter accedere ai servizi non è necessario avere come gestore telefonico la Tim, ma chiunque può sottoscrivere l’abbonamento.

Anche in questo caso il limite principale rispetto a Netflix è il numero ridotto di contenuti a cui è possibile accedere. Consente, però, la visione di tutti i programmi di La7 e Rai in differita.

Fonte: Netflix.com