, ,

Consegne con i droni: UPS lancia un metodo innovativo

I droni decollano direttamente dal furgone, in modo da risparmiare tempo e denaro, UPS ha già iniziato i test sul territorio americano.


I droni da anni vengono utilizzati per diversi scopi, uno degli usi più gettonati è quello che vede questi piccoli velivoli come strumenti per effettuare consegne. Molti colossi tecnologici se ne stanno servendo e, via via, vengono messe a punto nuove tecniche per rendere più rapidi ed efficienti i voli in questione.

United Parcel Service, meglio conosciuta come UPS, è sul mercato dal 1907, azienda leader nel settore dei trasporti internazionali. Le possibilità offerte dalle nuove tecnologie fanno gola alla società con sede a Seattle, che ha messo a punto una modalità inedita di consegna via drone. Scopriamo insieme di cosa si tratta.

UPS usa droni per consegne ancora più veloci

E’ iniziata la fase test riguardanti spedizioni tramite drone in grado di abbattere tempi e costi, soprattutto per quanto riguarda aree rurali complicate da raggiungere. UPS sta mettendo a punto le nuove strategie in questi giorni sul territorio statunitense, ancora siamo in fase embrionale e non ci sono certezze circa il lancio ufficiale della nuova modalità.

droni ups


Si tratta infatti di una modalità di consegna innovativa, che necessita di verifiche e autorizzazioni degli enti competenti. L’impiego dei droni per effettuare consegne non è una nuova prospettiva, Amazon e DHL sono già al lavoro su questo fronte, UPS però intende fare un passo in più.

LEGGI ANCHE Amazon crea la sua rete di trasporto aereo: droni, navi, velivoli e molto altro

L’idea è quella di far spiccare il volo ai velivoli dai furgoni, in modo da eliminare un passaggio e consentire al corriere di proseguire il proprio itinerario su quattro ruote. Il drone, una volta arrivato a destinazione, utilizzerebbe il sistema GPS per localizzare il furgone e tornare al punto di partenza.

LEGGI ANCHE Vodafone: servizio integrato controllo droni e traffico aereo

Con questa nuova modalità di consegna UPS stima di poter risparmiare fino a 50 milioni di dollari ogni anno, ma il progetto non sarebbe così semplice. Stando a quanto riporta TechCruch, ci sarebbero stati problemi durante un test per problemi in fase di decollo, inoltre c’è da superare le perplessità di molti enti governativi, non mancano infatti criticità relative a sicurezza e privacy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…