Disponibile il test della cocaina tramite impronte digitali

Un gruppo di ricerca dell'Università di Surrey nel regno Unito ha scoperto un nuovo metodo per rilevare la cocaina nel corpo tramite impronte digitali.

Sicuramente una delle invenzioni che potrebbe cambiare tra qualche anno il modo in cui viene rilevata la presenza di droga nel corpo delle persone. L’Università di Surrey nel Regno Unito ha scoperto il modo per conoscere facilmente se un soggetto abbia assunto droga e più specificatamente cocaina, semplicemente attraverso il rilevamento dell’impronta digitale.

Un processo rapido e veloce per scoprire se una persona abbia assunto cocaina, che potrebbe davvero rivoluzionare i metodi che sono stati usati fino ad adesso. Si tratta di un metodo unico che per ora è ancora in fase di studio ma già da ora viene applicato almeno nei laboratori dell’Università, effettuando ricerche e test per rendere il processo applicabile nella vita comune.

Le impronte digitali e la cocaina

Il rilevamento della cocaina tramite impronte digitali è possibile grazie ad una scoperta tecnica che effettivamente si sa da qualche tempo, ma non era stata mai approfondita. Ci sono infatti due dei metaboliti principali che vengono creati dopo l’assunzione della cocaina, e sono le due principali sostanze che vengono rilevate per capire se un soggetto ha assunto droga o meno.

Per farlo fino ad ora si utilizzava la “comune” ionizzazione diretta tramite un processo denominato Desorbimento per Ionizzazione Elettrospray (DESI) che mira proprio a separare questi metaboliti dal campione per riuscire a rilevarne la presenza. La novità è che il gruppo di ricerca dell’Università di Surrey ha capito come poter utilizzare la Ionizzazione diretta anche attraverso la semplice rilevazione dell’impronta digitale visto che questi metaboliti non solo sono nel sangue e nelle urine, ma sono presenti anche nel sudore.

Naturalmente si tratta di uno studio che richiederà diversi anni di test e ricerca, per capire se si può rendere la rilevazione abbastanza affidabile da farla entrare in commercio o comunque essere utilizzata dalla gente comune. Pensate infatti un’ipotetica applicazione da parte della polizia come potrebbe aiutare a combattere il crimine.

Si tratta però di una grande innovazione che sicuramente permetterà di risparmiare soldi sui test, senza contare che un tale procedimento servirà a rendere questo tipo di test molto più immediati. Non possiamo far altro per ora che attendere che la ricerca proceda nel più breve tempo possibile, e ben presto si potrà rilevare un’impronta digitale e sapere molto di più.