Distributore automatico di store brevi, per leggere senza usare lo smartphone

Nella vita di tutti i giorni siamo abituati ad incontrare distributori automatici praticamente di ogni tipo che, in luoghi pubblici differenti, offrono bibite, snack o prodotti alimentari in grande quantità e varietà. Da un po’ di tempo però a Grenoble, nel sud della Francia, è nato un particolarissimo distributore che, invece di dispensare prodotti alimentari e bevande, offre ai suoi utenti un prodotto davvero molto particolare, ovvero storie brevi in grado di intrattenere il lettore per pochi minuti. storie brevi

Questa particolare macchina dispensatrice di storie presenta tre bottoni “un minuto“, “tre minuti” e “cinque minuti“. Ad ogni bottone corrisponde un gruppo di storie di una durata ben determinata in questo modo è il lettore stesso che può scegliere quanto tempo dedicare alla lettura di una delle storie realizzate dagli autori della comunità Short Edition.

Si tratta, senza dubbio, di un distributore davvero molto interessante e, possiamo immaginare, unico al mondo. Il cofondatore di Short Edition Christophe Sibieude ha ammesso che l’idea di questo particolare distributore di storie è arrivata al suo team proprio davanti ad un distributore automatico di cioccolata. L’idea di base è, quindi, incentrata sulla la volontà di permettere agli utenti di occupare i brevi momenti improduttivi con letture di buona qualità, storie brevi ed avvincenti in grado di riempire i vuoti di una lunga giornata. Questi dispensatori di storie sono ad accesso totalmente libero per gli utenti che, quindi, hanno la possibilità di riporre in tasca per un momento lo smartphone, compagno immancabile dei momenti vuoti ed improduttivi nella vita di oggi, ed occupare un po’ di tempo a leggere delle buone storie alla vecchia maniera, con un foglio di carta pieno di parole stampate. La possibilità di selezionare la durata della storia permette all’utente di poter decidere esattamente il tempo da dedicare a questa attività senza alcun rischio, quindi, di annoiarsi o dover interrompere la lettura.