Domino’s, pizza a domicilio in 10 minuti con i droni

Moltissimi negozi online, come Amazon, ma anche fisici stanno pensando da ormai un po’ di tempo all’introduzione della consegna dei loro prodotti tramite droni che “si guidano da soli”, con un significativo risparmio economico e un minor tempo rispetto alla spedizione tradizionale della merce acquistata.

Arriva il pony pizza volante di Domino’s Pizza

Una soluzione che, qualora dovesse davvero diventare realtà, farebbe tremare diverse società specializzate nel trasporto merci e/o nel servizio di corriere espresso. Dalla Nuova Zelanda arriva una notizia secondo cui Domino’s Pizza, catena internazionale di pizzerie (dal 2105 c’è una sede anche in Italia, a Milano), vorrebbe introdurre la consegna a domicilio tramite drone delle proprie pizze.

Attualmente la società sta già sperimentando il servizio di consegna via drone in Nuova Zelanda, ad un gruppo selezionato di clienti, con l’ausilio di Flirtey. : “I droni offrono la promessa di consegne più sicure e veloci all’interno di un’area di spedizione più estesa – spiega Don Meiji, CEO del gruppo Domino’s – Questo significa che più clienti potranno ricevere un ordine appena sfornato all’interno del nostro target temporale di soli 10 minuti.

Se il test dovesse andare a buon fine, il pony pizza volante potrebbe diventare a tutti gli effetti un servizio fisso di Domino’s Pizza. Le consegne tramite drone verranno infatti integrate nella piattaforma di prenotazione online e la società ha fatto sapere che, in futuro, il raggio d’azione dei droni potrebbe allargarsi; ma non oltre i confini nazionali della Nuova Zelanda.

Tuttavia la società americana Domino’s ha fatto sapere che Flirtey, con cui è in essere una collaborazione, ha già effettuato alcune prove di consegna con il benestare della FAA (Federal Aviation Administration), ente statunitense che si occupa di regolare e sovrintendere a ogni aspetto riguardante l’aviazione civile.

LEGGI ANCHE
GoPro presenta il suo drone Karma e le nuove action camera Hero5
Il nuovo drone di Xiaomi si mostra in un video leak

In America le leggi relative all’utilizzo dei droni sono piuttosto restrittive, tanto è vero che Amazon e UPS – società interessate all’introduzione di questi piccoli velivoli per le consegne – sono ancora ferme al palo in attesa del permesso di governo e FAA.