E3 2016: la conferenza di Bethesda, tutti i video

A Los Angeles in questi giorni si sta tenendo la fiera videoludica più importante dell’anno, e dopo la prima conferenza di EA non troppo esaltante, ma pur sempre segnata da annunci importanti, è il turno di Bethesda Softworks, storico publisher e sviluppatore che ha dato i natali a capolavori come alla serie RPG The Elder Scrolls e Fallout, mostri sacri nella storia dei videogame; ma andiamo a vedere nel dettaglio gli annunci fatti durante la conference di questo Electronic Entertainment Expo 2016 di Los Angeles.

LEGGI ANCHE: Ubisoft conferma il lancio di Watch Dogs 2 durante il 2016

Il ritorno di Quake con qualche “piccola grande modifica”

Ad aprire le danze, Bethesda ha subito presentato un trailer di presentazione del nuovo Quake Champions, un nuovo capitolo dello shooter arena per PC che però ha fatto storcere il naso a molti. Il motivo infatti per cui Quake tanto fu apprezzato anche nella scena e-sport, fu la sua natura immediata e super-frenetica che rimetteva parte del suo gameplay nell’abilità dei giocatori. Con Quake Champions le cose sembrano destinate a cambiare: dal trailer in CGI (Computer Grafica) si evince l‘introduzioni di potenziamenti del rinnovato roster di personaggi: una vista potenziata, la possibilità di teletrasportarsi, una granata di energie e chi più ne ha più ne metta.

Anche qui ci saremmo aspettati un video più improntato al gameplay, ma per un nuovo titolo in arrivo forse il prossimo anno ci può stare.

The Elder Scrolls Online… ora o mai più!

L’ambizioso progetto di portare una delle saghe RPG più forti di sempre in salsa Massive Multiplayer Online (MMO per i profani) è stata un’arma a doppio taglio per il publisher americano. The Elder Scrolls Online ha avuto infatti un trascorso difficile, fatto di alti e bassi fin dal suo annuncio: il canone mensile non è mai stato accolto positivamente nemmeno dagli utenti abituali di World of Warcraft; ne tanto meno una conversione per console di nuova generazione arrivata con un anno di ritardo e molti problemi tecnici ed una localizzazione deficitaria.

Tutti questi fattori hanno portato ad una emorragia costante di giocatori che potrebbero però pensare di tornare a solcare le terre di The Elder Scrolls grazie a Legends, la nuova espansione la quale ha finalmente un trailer cinematografico di presentazione. Il vostro compito sarà di quello di riunire una squadra di eroi per contrastare la rapida espansione di un invasore tanto sconosciuto quanto potente e devastante. Vi lasciamo qui sotto il video del trailer ma per la sesta volta in quest E3 avremmo voluto vedere un gameplay dal vivo con qualche spiegazione sulle novità tangibili in arrivo.

Nuova linfa per vecchie produzioni

Lo sforzo produttivo di Bethesda sembra essere stato maggiormente concentrato su giochi e produzioni già uscite ed in commercio da diverso tempo, con il fine ultimo di espanderli e renderli appetibile per un numero di giocatori sempre maggiore. Si è inizialmente parlato del recentissimo Doom, che riceverà a breve dei nuovi aggiornamenti gratuiti per tutti gli utenti che potenzierà le SnapMap e preparerà lo sparatutto di ID Software al primo DLC Multiplayer: Unto the Evil. Aspettatevi nuove modalità, nuove mappe e soprattutto una nuova trasformazione in demone nel caso doveste prendere una runa in un match.

Si è poi passati ad altre produzioni già uscite: Fallout 4 e Fallout Shelter. Il primo, dopo aver ricevuto per la prima volta il supporto alle mod su PS4 ed Xbox One, verrà aggiornato con delle novità mirate a tutti quei player che evitano di viaggiare troppo e scontrarsi con le creature esterne, in favore della costruzione del proprio forte. Per tutti questi giocatori arriveranno dei WorkShop atti ad espandere il concetto di “Build & Run” con il vostro Vault personale. Per quanto riguarda invece il gioco mobile Fallout Shelter, questo riceverà un major update che porterà le Missioni all’interno dell’ecosistema di gioco, nuovi alleati e nuovi mostri e soprattutto l’annuncio dell’arrivo di una versione PC del gestionale post apocalittico.

In maniera molto scontata (in quanto frutto di fori rumor nelle ultime ore) Todd Howard ha annunciato la Special Editon di The Elder Scrolls V Skyrim in arrivo per PS4, Xbox One e PC. Con una veste grafica parzialmente rinnovata e riscritta per andare incontro alla potenza delle console di nuova generazione, la Special Edition supporterà anche una selezione di mod create dall’utenza.

Per finire i veri annunci importanti di Bethesda

Come recita il sottotitolo, sul finire di una lunghissima conferenza di Bethesda, questa ha deciso finalmente di rilasciare due trailer per due giochi molto attesi: il nuovo Prey e Dishonored 2. Il primo non sarà probabilmente un seguito di quello uscito per PS3 ed Xbox 360, tuttavia potrebbe essere ambientato nello stesso universo… magari un reboot integrale della serie. Quello che ha colpito subito è stato il look generale più dark e spaziale della produzione che sembra puntare sulla mente “vacillante” del protagonista, tale Morgan. Sul finire si legge un generico 2017, quindi sarà lecito aspettarsi ulteriori dettagli nelle settimane a venire riguardanti Prey.

Con una lineup come quella di Bethesda Softworks ci saremmo aspettati una conference molto più densa di annunci di sostanza, un’attenzione minore ai giochi già usciti in favore di quelli non ancora annunciati. Per fortuna il publisher americano si è ricordato di avere un’ultima importante cartuccia da sparare prima di chiudere il sipario, il nuovo lavoro di Arkane Studios: Dishonored 2.

Il precedente capitolo aveva unito critica e pubblico per un gameplay ed una narrazione originali, coinvolgenti e divertenti dall’inizio alla fine. Con questo video gameplay abbiamo avuto modo di saggiare tutta la potenza mediatica che Dishonored 2 promette di portare sugli schermi di PS4, Xbox One e PC a partire dall’11 Novembre 2016. Per non rovinarvi la sorpresa godetevi il video qui sotto.

LEGGI ANCHE: Playstation 4 Neo verrà rilasciata ad Ottobre? [Rumor]

Per la seconda volta in questo E3 siamo rimasti abbastanza delusi dallo spreco di tempo dei publisher nelle proprie conferenza. Bethesda (ancora più di EA) non ha saputo sfruttare appieno quello che il palco di Los Angeles aveva da offrire, con un focus troppo forte su IP già sul mercato. Speriamo quindi in Microsoft, oggi 13 giugno alle 18:30. Restate con noi per essere sempre informati e fateci sapere la vostra opinione con un commento qui sotto.