Facebook Flash: l’app che strizza l’occhio a Snapchat

Facebook continua la sua “campagna di conquista” nel settore delle chat di messaggistica usa e getta in stile Snapchat.

Facebook sfida Snapchat: ecco Flash, ma solo per i mercati emergenti

Dopo la mancata acquisizione di Snapchat (quattro anni fa, i piani alti di Snpachat rifiutarono un’offerta pari a 3 miliardi di dollari da parte di Facebook) e de clone sudcoreano Snow, ora il colosso di Menlo Park prova un altro colpo, ma per ora solo nel mercato dei paesi emergenti. Il sito Recode fa sapere che Facebook ha realizzato Flash, nuova applicazione che permette agli utenti di inviare e ricevere messaggi con video e foto e che si cancellano automaticamente dopo un determinato lasso di tempo.

Facebook Flash, la risposta di Facebook a Snpachat

Ovviamente non mancano filtri, animazioni, disegnini, emoticon e tutto ciò che serve per colorire le comunicazioni istantanee fra gli utenti. L’applicazione è stata lanciata inizialmente solo Brasile, nella versione Android.

Come già detto, Flash di Facebook è rivolta squisitamente al mercato emergente, quindi a paesi come India, Cina e Brasile. L’applicazione è infatti stata sviluppata con tutti i crismi di un software leggero dal punto di vista delle prestazioni e del traffico dati: l’app pesa meno di 25 MB, affinché possa essere scaricata e utilizzata anche in zone dove non esistano connessioni veloci.

LEGGI ANCHE
Come nascondere propria posizione su Facebook, Instagram, Snapchat e Twitter
Facebook: salta l’affare Snapchat, l’azienda ci riprova con Snow e fallisce ancora

Facebook Flash è Snapchat ma anche più di Snapchat. Facendo parte del social network di Zuckerberg, infatti, questa app ha di fronte a sé un futuro interessante, visto che il colosso di Menlo Park sembra voler puntare molto su questo tipo di servizio. Dunque non più solo filtri, maschere e storie in Facebook e Instagram per emulare Snapchat, ora arriva una vera e propria alternativa all’app del fantasmino giallo. Che in futuro venga estesa anche agli altri mercati?