Facebook Messenger, sfida a Whatsapp?

La società di Zuckerberg ha perfezionato il proprio Facebook Messenger rendendolo accessibile a tutti

 

Negli ultimi giorni sembrerebbe che Facebook e Whatsapp la facciano da padroni nel campo delle news tecnologiche, ma la notizia di poche ore fa ha lasciato molti alquanto perplessi.

Se nei giorni scorsi abbiamo seguito molti ed insistenti rumors riguardo una possibile acquisizione di Whatsapp da parte di Facebook, le carte sembrerebbero rimescolarsi dopo l’ultimo aggiornamento di Facebook Messenger.

Pare infatti che questo aggiornamento, i cui primi fruitori sono Venezuela, India, Indonesia e Sud Africa e per ora soltanto per dispositivi Android, abbia apportato significative modifiche all’accesso al servizio.

Facebook Messenger nasce come applicazione per poter chattare con i propri contatti Facebook anche dal cellulare, e quindi per poterlo usare è logico che ci sia bisogno di avere un account registrato sul social network blu.
Ma la musica cambia, e Zuckerberg decide che è possibile usare Facebook Messenger anche se non si ha e non si vuole avere un account Facebook.

Come?

Basterà accedere a Facebook Messenger semplicemente inserendo il proprio numero di cellulare.

Stile Whatsapp.

Che Facebook stia puntando a sostituire l’ormai padrone inconstrastato della messaggistica istantanea Whatsapp?
È presto detto.
Ovvio che un colosso come Facebook voglia estendere il proprio raggio di azione anche alla sfera mobile ed in particolare all’ambito della messaggistica, ma come mai sfoderare quest’arma in concomitanza con la diffusione delle voci di volontà di acquisizione di Whatsapp?
Che Facebook Messenger sia una strategia per intimorire Whatsapp e spingerla verso la migrazione a Facebook?