Facebook: salta l’affare Snapchat, l’azienda ci riprova con Snow e fallisce ancora

Facebook non ha di certo fatto segreto della volontà di accaparrarsi i diritti sull’integrazione e sull’utilizzo dei servizi forniti da Snapchat. Il fallimento delle operazioni di contrattazione ed accorpamento societario hanno portato la società alla valutazione di altre ipotesi di acquisto, in ultimo Snow, un clone cinese emergente del noto platform Snapchat. Il tentativo, ad ogni modo, è stato del tutto invano, così come riportato in mattinata da testate online estere.

Facebook vuole a tutti i costi portarsi a casa le funzioni Snapchat e, pertanto, le sta tentando davvero tutte. L’avere il sistema di chat con messaggi “usa e getta” sembra diventato, per Facebook e Mark Zuckerberg, una situazione prioritaria al punto da scandagliare l’intero mercato app al fine di trovare un competitor adeguato da integrare nella sua piattaforma di messaggistica social.

Snow rappresenta un clone 1:1 dell’attuale soluzione Snapchat app. Lanciata solo nel Settembre 2015 da una compagnia sudcoreana valutata 25 miliardi di dollari chiamata Naver (la stessa che ha fondato la nota Line Chat), risulta molto popolare in territorio asiatico dove, in poco meno di un anno, ha accolto oltre 80 milioni di adepti con un ritmo di download pari a 10 milioni di nuovi utenti al mese.

facebook snow

Nessuna possibilità per Facebook di intrattenere un rapporto commerciale con la società asiatica. Hai-Jin Lee, Presidente di Naver non ha voluto sapere ragioni: nessuna proposta di acquisto può convincerlo a cedere la società.

Nel frattempo, Zuckerberg continua ad arricchire il parco funzioni per le sue piattaforme attraverso mutue funzioni Snapchat come per Instagram, dove si è assistito all’introduzione delle funzioni Storie, che contano un discreto successo a fronte di un parco utenza di 100 milioni di users totali in pochi mesi.

La stessa Snow, visto il ritmo di crescita e di preferenza, potrebbe comunque costituire una grossa minaccia anche per la stessa Snapchat. Quest’ultima, infatti, non conta su filtri ed animazioni esclusive come per la prima e, inoltre, risulta bloccata in Cina, dove Snow resta in assoluto la soluzione preferita e più largamente adottata.

LEGGI ANCHE: Facebook Messenger: storie in stile Snapchat