Facebook Virus o falso allarme, profili in pasto agli hacker?

Dopo aver affrontato recentemente il discorso inerente il nuovo virus Facebook video complice di aver infettato molti utenti che hanno segnalato l’accaduto presso l’autorità della Polizia Postale, torniamo a parlare di una nuova presunta minaccia per tutti gli utenti italiani che operano quotidianamente attraverso il noto portale social network. Sfruttando, infatti, uno dei meccanismi più subdoli per la diffusione delle minacce, la cosiddetta Catena di Sant’Antonio, numerosi profili Facebook sono stati clonati in Italia. Ma sarà vero?

Facebook malware, una nuova minaccia per l’Italia?

Un nuovo virus pare stia dilaniando i profili di Facebook Italia copiando dati e diffondendoli attraverso server di dubbia provenienza. Questa la notizia che circola in rete in queste ultime ore. A quanto pare si tratta solo di una bufala prontamente smentita dalla Polizia Postale tramite la sua pagina dedicata Una vita da Social.

Secondo le indiscrezioni, si tratterebbe di alcuni individui che si sono riservati il diritto di creare alcuni profili vuoti per poi colmarli poi con le nostre informazioni personali operando di fatto un furto di identità che non esiste, stando alle conferme avute dal Nucleo Postale del Corpo di Polizia Nazionale. Un Facebook malware che in realtà pare non esista, per quanto plausibile possa apparire la cosa. Facebook fake virus

Il messaggio che si sta diffondendo tra i contatti nazionali in queste ore è visibile nello screen che segue, il quale mostra la necessità di informare l’utenza della presenza di hacker che stanno copiando i loro dati a scopi illeciti. Si invita, pertanto, l’interessato a considerare come profili fake tutti coloro che richiedano amicizia. Ovviamente non vi è in atto alcun tentativo di duplicazione dati da parte di nessuno, pertanto condividere il messaggio nella nostra bacheca non comporterà alcun tipo di reale beneficio. Inoltre non occorre certo essere un hacker per copiare per intero un profilo Facebook.

Facebook virus

In questo caso la truffa Facebook della creazione dei profili si è risolta senza un nulla di fatto. Ma, ad ogni modo, il nostro consiglio resta sempre quello di inibire la visualizzazione dei post al pubblico. Puoi farlo dalle tue Impostazioni Privacy, da cui potrai scegliere verso quali contatti indirizzari i tuoi aggiornamenti di stato ed i tuoi post.