Firefox Project Quantum: velocità e potenza per la navigazione web del 2017

Mozilla Firefox, ed il suo team di sviluppo, ha previsto una sostanziale crescita verso l’alto in termini di velocità, prestazioni e funzionalità, da portare a bordo del proprio sistema di navigazione web all’apertura del prossimo 2017.

Le intenzioni sono chiare: riuscire a creare un motore applicativo prestante e che punti molto sull’usabilità applicata ai nuovi standard mondiali per il web surfing. Il Responsabile dei Piani di Sviluppo per Mozilla Firefox Browser ha riferito l’intenzione di procedere ad una massiccia rivitalizzazione del prodotto, ora ricreato radicalmente per ottemperare alle richieste di un pubblico sempre più esigente sul piano delle funzioni, dell’usabilità e della velocità di accesso ai dati.

Un cambiamento che si concretizzerà tanto lato utente tanto lato aziendale, con una crescente quota di mercato che consenta di portarsi in linea con la concorrenza sul piano dello share marketing. Il tentativo di portare ad un severo rinnovamento si deve a Quantum, ovvero sia un lungo processo di generazione intelligente del nuovo web che consenta di massimizzare i profitti e gli utili applicativi anche nei confronti degli utenti finali che, in tal senso, potranno contare su un browser all’avanguardia, rivisitazione del precedente, piuttosto che su un nuovo prodotto, come invece inizialmente ipotizzato.firefox quantum logo 2016

Quantum si proporrà con una base essenziale fornita dall’attuale motore d’interfaccia Gecko applicato a Firefox Browser, per procedere poi all’integrazione di nuove componenti che verteranno su Servo, ovvero il vero e proprio motore portante della piattaforma, in studio presso i laboratori interni di sviluppo che applicano un nuovo linguaggio di programmazione ultra-sicuro chiamato Rust.

Dai lontani tempi del debutto, molte cose sono cambiate e questa esigenza di rinnovamento si traduce nella parallela necessità di provvedere ad una piattaforma software in grado di ottimizzare i tempi di risposta in relazione al nuovo hardware, sul fronte della gestione Multi-CPU ed alle nuove ottimizzazioni software previste che consentano di strutturare ed ottimizzare il codice sulla base delle risorse richieste.

In breve, Quantum dovrà garantire la capacità di gestire il caricamento ed il rendering rapido delle pagine Firefox attraverso l’integrazione Multi-Core CPU. Il processo è già iniziato con Electrolysis e si completerà nel 2017 con le componenti Servo, i quali garantiranno un accesso rapido e migliorato alle risorse del web. Il guadagno in prestazioni e velocità sarà apprezzabile sin da subito.