FitBit fa il colpaccio: Pebble acquistata a prezzo di saldo

FitBit è uno dei marchi che sta registrando i migliori risultati per quanto riguarda i dispositivi indossabili, mercato in grande fermento negli ultimi anni.

Tra le aziende che sono riuscite a ritagliarsi uno spazio importante non va certo dimenticata Pebble, una realtà nata dalla mente di Eric Migicovsky e riuscita in poco tempo a competere con i colossi del settore.

FitBit dà un segnale alla concorrenza

Questa favola tecnologica però sembra giunta ai titoli di coda, almeno stando alle ultime notizie riportate dalla stampa americana. FitBit sarebbe infatti in procinto di comprare Pebble, accordo già raggiunto. Una mossa che non stupisce, un’operazione di questo tipo rappresenta un segnale chiaro ai competitors, Apple in testa, a sorprendere però sono le cifre in ballo.

fitbit peeble

Si parla di una somma compresa tra i 34 e i 40 milioni di dollari, cifra esigua considerando che a inizio anno Intel aveva cercato il colpaccio mettendo sul tavolo $70 milioni. Per non parlare dei 740 milioni di dollari offerti da Citizen lo scorso anno.

Leggi anche: Fitbit supera ancora Apple Watch nel mercato degli indossabili

Pebble all’epoca non accettò, ma oggi deve vendere a metà del prezzo. Sono mesi difficili, con i nuovi prodotti quali Pebble 2 che non sono riusciti a risollevare le sorti aziendali, una crisi ormai impossibile da superare.

Circa un quarto dei dipendenti sono stati licenziati alcuni mesi fa, parliamo di 40 professionisti, cessione inevitabile. Ed ecco che FitBit fa la voce grossa e piazza un affare a prezzo di saldo.