Per iPhone 7 e 7 Plus ora c’è Fuze, la cover che reintroduce il jack per le cuffie

Bisogna ammettere che quando la Apple ha presentato i suoi ultimi modelli di iPhone 7, ha creato non poco scalpore riguardo la scelta di rimuovere il jack delle cuffie dai nuovi melafonini. Scelta che ha visto gli utenti divisi in due. Da una parte la metà futuristica che crede nell’innovazione e quindi ritiene adatta la scelta fatta dall’azienda, al fine di avere dispositivi “senza fili”. Dall’altra tutta la parte di quelli che sono rimasti un po’ perplessi in quanto erano tanto affezionati al jack delle cuffie e se lo sono visto sparire nel nulla con questo modello.

Per chi appartiene a quest’ultima categoria di persone che proprio non riesce ad accettare il proprio iPhone 7 senza il jack da 3.5 mm, pare che si sia trovata una soluzione. Si tratta di un prodotto che riuscirà finalmente a risolvere questa mancanza tanto grave, senza danneggiare il telefono (bisogna pensare che alcuni utenti hanno pensato di trapanare l’iPhone per ottenere un jack).

Leggi anche: iPhone 7, basta un trapano per riavere il jack audio: il video virale

Stiamo parlando di una cover, si chiama Fuze, e rappresenta uno tra i primissimi dispositivi proposti per il mercato, che permette di introdurre nuovamente il jack su iPhone 7. Bisogna ricordare che una cover con jack integrato era già apparsa in alcuni brevetti della Apple risalenti ad aprile o in alcuni progetti di appassionati ma purtroppo nessuno di questi ha avuto un riscontro reale.

fuze case iPhone 7
La Fuze Case è la prima cover che reintroduce il jack su iPhone 7

Leggi anche: Il Jack delle cuffie avrà vita breve anche per Samsung come Apple

Fuze: il ritorno del jack su iPhone 7

La Fuze Case rappresenta quindi l’unico modo per riavere il jack da 3.5 mm su iPhone 7. E’ stata presentata per una raccolta fondi su Indiegogo e risulta al momento il primo prodotto più vicino a qualcosa di reale. Se si riuscirà a raggiungere la cifra di 60mila dollari in un mese, si legge sul sito, le spedizioni inizieranno entro dicembre. La caratteristica più importante è che, grazie a questo tipo di cover non ci sarà più bisogno di utilizzare l’adattatore per ascoltare audio con le cuffie. Sarà semplicemente possibile inserire il cavo  senza ulteriori fili aggiuntivi.

fuze case
Con la Fuze Case non ci sarà più il bisogno di utilizzare adattatori per collegare le cuffie

Ma non è l’unica caratteristica. Non avendo più bisogno di usare l’adattatore, che prima andava ad occupare il connettore Lightning, sarà possibile nuovamente con Fuze ascoltare musica e caricare il dispositivo contemporaneamente. Inoltre la cover monta una batteria secondaria per prolungare l’autonomia degli smartphone: 2.400 mAh per quanto riguarda Fuze per iPhone 7, e 3.600 mAh sulla cover per iPhone 7 Plus.

fuze case battery
La Fuze case monta al suo interno una batteria, in modo da permettere di aumentare l’autonomia dell’iPhone

Fuze: la cover quasi perfetta

L’unica pecca del dispositivo è rappresentata dal fatto che questa presenta contatti interni e di conseguenza ne viene ad essere intaccata la resistenza all’acqua e ai liquidi.

Nonostante questo piccolo inconveniente, il produttore ha tenuto a precisare che la Fuze Case è composta da TPU e ABS, entrambi materiali resistenti e di ottima qualita, in pratica gli stessi utilizzati dalla Apple per la produzione delle cover con batteria integrata. Per quanto riguarda il prezzo, sarà di 69 dollari, ad eccezione di quelli che sostengono il progetto su Indiegogo, il quale la potranno acquistare ad un prezzo scontato, di 49 dollari.

Leggi anche: MacBook Pro: Apple rimuoverà il jack per le cuffie come su iPhone