Samsung Galaxy J: Come utilizzare la modalità S-Bike

Samsung Galaxy J è una sigla che identifica una specifica classe di prodotti che si affiancano alle proposte Galaxy S ed alle più recenti Galaxy E, Galaxy On e Galaxy A che, nel complesso, identificano terminali ben definiti che si differenziano gli uni dagli altri per la classe di appartenenza e per alcune peculiari funzioni distintive che li contraddistinguono gli uni dagli altri.

Galaxy J, in particolare, si colloca a metà strada tra gli entry-level della serie A e le proposte top di gamma che sono visibili con i Galaxy S. Specialmente in territorio indiano, questa nuova serie di prodotti ha fatto davvero gran fortuna ed ha portato alla scoperta di alcune interessanti nuove funzioni esclusive.
Tra queste, quelle comuni, possono essere riassunte in: Display Super AMOLED, presenza del Flash-LED frontale per sviluppare i propri Selfie (non rientrano tuttavia in questa categoria J2 e J3) e lo slot per la gestione simultanea dual-sim con connettività di ultima generazione 4G LTE. Tutte specifiche che, a fronte di un prezzo degno della fascia più economia del mercato, hanno saputo cogliere positivamente il trend ed i gusti del pubblico.

Galaxy J, cos’è la modalità Samsung Bike (S-Bike Mode)Galaxy J S-Bike

In tempi recenti è stata introdotta la nuova funzione Galaxy J S-Bike, la quale si rivolge nello specifico a tutti i motociclisti che sono soliti portarsi dietro il telefono e magari consultarlo, a rischio e pericolo loro e degli utenti della strada, anche durante la marcia del veicolo. Una situazione da debellare alla fonte. Per questo Samsung Electronics ha ben pensato di rendere sicura la corsa in motocicletta o in bicicletta attivando la Modalità Bike per i suoi dispositivi Galaxy J2, Galaxy J3 (2016), Galaxy J5, Galaxy J5 (2016), Galaxy J7, and Galaxy J7 (2016). Vediamola insieme.

Galaxy J S-Bike, come attivarlaS Bike Mode Samsung Galaxy J

Come si è potuto autonomamente intuire, l’attivazione e l’utilizzo di questa nuova funzionalità non è cosa da poco. Pertanto occorrerebbe che chiunque in possesso di detti precedenti terminali attivasse quanto prima la feature senza pensarci troppo. Come fare? Vediamolo subito.

Esistono fondamentalmente due diversi metodi per poter attivare la nodalità S-Bike sul vostro Samsung Galaxy J:

  1. Metodo Veloce – Tramite NFC Tag
  2. Metodo Classico – Tramite Impostazioni ed Attivazione app

Il primo metodo consiste nell’apporre un semplice ed economico tag NFC (un dispositivo programmabile in grado di avviare specifici comandi, pagine ed applicazioni programmate da noi stessi tramite opportuni software) – attualmente funziona solo su Galaxy J3 (2016), Galaxy J5 (2016), e Galaxy J7 (2016) dotati di lettore Near Field Communication – da porre in prossimità di un holder-device o comunque di un supporto idoneo per il nostro telefono. Attraverso il TAG, le funzioni di sicurezza vengono attivate in automatico una volta avvicinato il telefono (NFC deve essere ovviamente abilitato dalle Impostazioni o dai Quick Panel).

Il secondo metodo è quello canonico che prevede di attivare semplicemente la modalità attraverso la relativa icona di indicazione che troviamo presente all’interno del pannello delle notifiche o tramite il relativo menu raggiungibile tenendo premuto a lungo il pulsante di accensione e spegnimento del dispositivo. Quest’ultimo metodo, ovviamente, funziona con tutti i device della serie J anche se non dotati nativamente di supporto NFC al contrario del precedente.

Cosa avviene quando attivo la modalità S-Bike?

L’attivazione della modalità Samsung Bike a bordo del nostro Galaxy J presuppone il conseguente avvio automatico di un certo metodo di comportamento predefinito che ha ripercussioni dirette sulle funzioni proprie del nostro telefono che, in qualche modo, potrebbero potenzialmente causare un incidente stradale o distrarci facendoci perdere il controllo del mezzo.

In particolare, per le chiamate vige il divieto assoluto di rispondere e tutte le richieste verranno dirottate alla segreteria telefonica. Lo stesso dicasi per le notifiche che vengono silenziate e non sono raggiungibili. Alcuni messaggi predefiniti avvertono l’interlocutore che ha cercato di stabile il contatto dell’attuale impossibilità di rispondere senza che noi dobbiamo intervenire.

Ad ogni modo, in condizioni limite di emergenza, la modalità S-Bike consente di forzare il contatto componendo il numero 1 quando la prima chiamata fallisce. In tal modo si effettua il bypass delle condizioni di sicurezza alla guida anche se la modalità risulta perfettamente attiva. Per poter ricevere la chiamata in tali condizioni, il tachimetro deve necessariamente segnare una velocità inferiore ai 10 Km/h, altrimenti non vi sarà modo di essere raggiunti. Il modo migliore, naturalmente, consiste nel fermarsi e rispondere alla chiamata evitando di rimanere sulla strada.

Durante la modalità attiva, tutte le notifiche vengono inviate ad uno storico di raccolta che provvede allo storage sia in relazione alle chiamate perse che delle notifiche. Ad ogni modo, si può sempre limitare il numero di quest’ultime provvedendo attraverso i cosiddetti Smart Reply Messagges che provvedono a recapitare un messaggio di avvertimento quando impegnati alla guida. Un semplice testo di esempio potrebbe essere:

Ciao! Attualmente sto guidando. Raggiungerò la mia destinazione in circa 20 minuti. Ti risponderò appena possibile

La sezione Viaggio immagazzina tutte le informazioni necessarie durante il percorso, compresi tempo di percorrenza della tratta e distanza. Sarà possibile spegnere tale modalità tappando sull’apposito pulsante S-Bike una volta raggiunta la destinazione.samsung galaxy j7 j5 2016

Ci sono aspetti negativi nell’utilizzo di S-Bike?

Chi ha avuto modo di utilizzare S-Bike sul proprio Samsung Galaxy J ha potuto saggiarne le ottime caratteristiche in termini di sicurezza e, per contro, anche qualche difetto congenito legato in parte al dispositivo ed in parte all’applicazione stessa.

In luogo di un utilizzo tramite NFC TAG, possiamo dire che l’attivazione tramite quest’ultimo ha modo di funzionare solo in presenza di schermo acceso. Davvero una delusione assoluta.
Dopodiché non è possibile utilizzare in alcun modo il device attraverso i guanti non avendo a disposizione una modalità Guanti Galaxy J. In ultimo, la funzione Smart Reply vista in precedenza ha comunque bisogno dell’appoggio ad una connessione Internet per poter funzionare correttamente.

Una volta in movimento, non è possibile disabilitare la funzionalità S-Bike, nota dolente nonostante questa sia la causa prima della sua presenza. A tal fine, non possiamo che promuovere nel complesso questa nuova interessante funzione che guarda più al fattore sicurezza che a straordinari fronzoli di second’ordine.
Davvero notevole come funzione, considerando anche il settore specifico di appartenenza che di certo non rispecchia in alcun modo quello visto e rivisto con le proposte top di gamma che richiedono un budget decisamente più alto.

Leggi Anche: Samsung Galaxy J2, J5 e J7 ricevono la modalità S Bike

E voi che cosa ne pensate della nova modalità S-Bike introdotta dal colosso sudcoreano attraverso i suoi terminali mid-range della serie Galaxy J? Avete in qualche modo avuto modo di provarla? Pensate davvero che possa contribuire a salvaguardarci quando siamo in sella alla nostra due ruote? Lasciateci pure tutti i vostri commenti in proposito adoperando l’apposito box sottostante. Guidate Sicuri!

  • bond

    Ci sono i caschi i Bluetooth ..