Galaxy J7 Prime: sensore di impronte sblocca il device senza tasto Home

Galaxy J7 Prime e Galaxy J5 Prime stanno finalmente portando avanti molte innovazioni, come quelle dovute all’introduzione dei nuovi sistemi di identificazione digitale tramite scanner per le impronte, anche nel loro segmento di mercato ed a prezzi davvero molto accessibili. Una mossa che la società di era promessa di attuare già in passato e che trova modo di essere attraverso questi due nuovi terminali.

In particolare, da alcune prove, è emerso che i nuovi Galaxy J7 Prime riportano un cambiamento sostanziale nelle procedure di unlock del device a schermo spendo e bloccato e sul funzionamento del sensore per le impronte digitali.

Sui Galaxy J7 Prime (e presumibilmente anche sui J5 Prime), infatti, lo sblocco non necessità più della pressione del tasto Home, ma limita l’azione al semplice passaggio sul pulsante, rendendo la procedura davvero fulminea.

Gli smartphone con integrati sistemi di identificazione tramite scanner biometrico di impronta hanno, sostanzialmente, funzionato seguendo sempre questa metodica d’azione. Ad ogni  modo i device Samsung si sono da sempre distinti per la caratteristica di provvedere ad una pressione fisica del pulsante o, comunque sia, a metodi fuori dal convenzionale.

Samsung Galaxy J7 Prime

Ovviamente, il fatto di dover provvedere al tocco fisico per pressione di un pulsante più e più volte al giorno rende bene l’idea del quantitativo di tempo impiegato tra uno sblocco e l’altro, In questo modo, invece, la procedura sarà praticamente istantanea.

Una funzione che non si era vista nemmeno sull’ultimo Note 7 per il quale non si era pensato ad una simile implementazione funzionale, benché da questo derivino le applicazioni pre.installate per Samsung Note e Samsung Cloud sulle nuove unità Galaxy J7 Prime e J5 Prime.

Detta in questi termini, la notizia potrebbe non sembrare sostanzialmente pratica, ma aspettate di vedere quanto migliorerà l’interazione con i vostri telefoni a seguito di questa nuova implementazione. Una funzione per la quale, certamente, ci si attende una più capillare diffusione all’atto del rilascio di Android 7.0 nel corso dei prossimi mesi.

Galaxy J7 Prime, intanto, può contare sulla feature out-of-the-box. Seguirà Samsung il suo stesso esempio? Credo proprio che lo scopriremo presto.

LEGGI ANCHE: Samsung Note app di default sui Galaxy J5 Prime e J7 Prime