Galaxy Note 7: avrà significativi miglioramenti al software

Samsung rilascerà il suo Galaxy Note 7 all’inizio del prossimo mese, il 2 agosto, e stando a quanto dichiarato da DJ Koh, direttore del settore mobile dell’azienda, il nuovo dispositivo sarà caratterizzato da un notevole miglioramento del software. Il colosso sudcoreano di tecnologia ha già iniziato a rilasciare gli inviti per l’evento Unpacked, nel corso del quale sarà presentato il Note 7, nella città di New York.

Galaxy Note 7: importante aggiornamento software

Durante una intervista per alcuni giornalisti di Seul, Koh ha anticipato il significativo aggiornamento software previsto per il prossimo Galaxy Note, il quale sarà caratterizzato da elementi mai visti prima. Questa notizia arriva a circa due settimane dall’evento di lancio, aprendo le speranze di vedere qualcosa di molto diverso dai Galaxy S7 e S7 Edge.

Il secondo trimestre si è concluso per Samsung con ottimi risultati, grazie alle forti vendite dei suoi prodotti di punta, gli S7. Tuttavia, l’azienda ha necessariamente bisogno di lanciare un nuovo smartphone capace di concorrere con il nuovo iPhone 7 “Pro” di Apple, che debutterà sul mercato il prossimo autunno, al fianco dei due modelli standard da 4.7 e 5.5 pollici.

galaxy note 7 software

La serie Note, tuttavia, è la linea che ottiene meno profitti ogni anno, in relazione agli altri smartphone della compagnia sudcoreana, per questo motivo, Samsung ha bisogno di mantenere alte le vendite con dispositivi sempre più innovativi. Koh ha anche mostrato la sua preoccupazione per il mercato degli smartphone, nonostante i numeri positivi dello scorso trimestre.

La società afferma che sarà possibile acquistare il nuovo Galaxy Note 7, usufruendo del programma di scambio degli smartphone, Galaxy Club. E’ anche possibile che il nuovo phablet sarà affiancato da un nuovo visore a realtà aumentata Gear VR, il quale potrebbe essere dotato di ingresso USB Type-C. Come novità maggiormente attese, il Galaxy Note 7 avrà un display con doppia curvatura e uno scanner dell’iride.