Galaxy Note 7: prima impressione sul telefono Android migliore di sempre

Galaxy Note 7 è certamente riuscito a cogliere nel segno, grazie al lavoro costante di Samsung, la quale si è garantita il rilascio di tecnologie implementative che andassero in contro alle nostre richieste ed alle nostre esigenze, sia dal punto di vista della sicurezza, grazie, ad esempio, all’implementazione del nuovo sistema di scansione dei tratti biometrici visivi, sia delle funzionalità esterne come il ritrovato lettore per microSD card, l’USB Type-C e molto altro ancora.

Personalmente, ad oggi, ho potuto assistere al rilascio di una serie di dispositivi della linea Note che di certo sono riusciti progressivamente ad innalzare l’asticella delle innovazioni tecniche al punto da portarsi, con l’ultimo Note 7, ad un ulteriore livello tecnico, tale da lasciare davvero sbalorditi. Attraverso questa breve guida voglio mostrarti come le intenzioni di Samsung di soddisfare la mia voglia di tecnologia con il suo ultimo Note siano riuscite alla perfezione.

Galaxy Note 7, ecco perché è il miglior telefono Android del momento

Samsung Galaxy Note 7Se, come me, hai seguito in diretta l’evento di presentazione di New York avvenuto lo scorso 2 Agosto 2016, allora sicuramente avrai avuto modo di vedere in azione il nuovo dispositivo. Galaxy Note 7 è un device che, una volta in mano, fa valere le proprie argomentazioni. Si tiene veramente bene ed il design curvo garantisce un grip che non mi ha fatto rimpiangere l’ultimo iPhone. Come quest’ultimo, infatti, la sensazione di comfort è davvero piacevole e mai incerta.

Dal primo impatto ho potuto notare come Samsung sia riuscita appieno a massimizzare il rapporto schermo-dimensioni garantendosi un ottimo screen-to-ratio per il suo favoloso 5.7 pollici che, nonostante le dimensioni di un phablet, non pesa e non lascia ad intendere di trovarsi di fronte ad un device ingombrante.

Appena più alto dell’ultimo Note 5 e leggermente più spesso, è stato ridotto in larghezza passando da 76,1 millimetri a 73,9 millimetri. Non una riduzione così esagerata direte voi, eppure vi garantisco che in mano sortisce i propri effetti positivi e garantisce un comfort senza eguali.

Fotocamera Galaxy Note 7Galaxy Note 7 fotocamera

Ho già avuto modo di provare personalmente la fotocamera di Galaxy S7 Edge e, benché non sia un fotografo di professione, la qualità mi ha lasciato davvero a bocca aperta. Anche per il suo nuovo Note 7, sulla scia del successo della serie Galaxy S, Samsung ha deciso di adottare il medesimo comparto, non introducendo quindi nessuna miglioria dal punto di vista fotografico. Poco male. In fondo, ci troviamo di fronte alla migliore fotocamera del mercato smartphone.

Di grande rilevanza, per me, è stato scoprire la capacità di cogliere la luce anche dove questa non c’è. Gli scatti al buio non saranno più un problema, garantito. Grande passo avanti è stata la nuova messa a fuoco a rilevazione di fase, veloce e scattante come mai prima d’ora. Un punta e scatta davvero fuori dalla categoria. Tocchi due volte il pulsante Home e lanci subito la fotocamera. Pronta in meno di un secondo.

Ma non finisce qui. C’è, infatti, per i più esigenti anche la Modalità Pro che, nell’ultimo Note 7, ha raggiunto davvero l’apice del successo. Garantisce una personalizzazione minuziosa e dettagliata della scena e consente, al pari di S7, di ottenere scatti simil-reflex che non vi faranno rimpiangere l’uso di una più classica compatta da borsa.

S-Pen Galaxy Note 7Galaxy Note 7 S-Pen

S-Pen Note 7 è, per colui che opera all’interno del settore business, il surplus che consente di avere una diversificazione netta rispetto ai dispositivi della serie Galaxy S, come l’S7. Personalmente, una caratteristica indispensabile se si considerano le nuove implicazioni volute dalla sudcoreana dal punto di vista delle funzioni software e della nuova struttura hardware che riesce anche a resistere sott’acqua.

D’accordo, nessuno si sognerebbe mai di scrivere un promemoria sotto un metro d’acqua, ma Samsung ha comunque mantenuto le promesse in merito alla totale impermeabilità del device ed alla possibilità di poterlo utilizzare hands-free anche sotto la pioggia battente.

A questo c’è da aggiungere non solo un nuovo design ed una significativa riduzione dello spessore del pennino ma anche una serie di funzioni che reputo davvero interessanti. Parliamo in particolare di S-Pen Traduttore, attraverso cui è stato possibile effettuare traduzioni al volo senza bisogno di applicazioni esterne. Vi sono, ad ogni modo, alcuni interessanti nuovi trucchi S-Pen, giunti grazie a Galaxy Note 7.

Scanner Iride Note 7Galaxy Note 7 IRIS Scanner

La killer feature che tutti aspettavano. Ho già provato la funzione a bordo del Lumia 950, ma su Android la storia è davvero molto diversa, specie considerando il fatto che il nuovo sistema si aprirà alle applicazioni esterne di terze parti quale sistema integrato di sicurezza insieme allo scanner biometrico delle impronte.

In breve, passando per i Note di quarta e quinta generazione, si è effettuato un passo decisivo per l’utilizzo dei nuovi sistemi di sicurezza. Benché davvero utili e sicuri, i sistemi per la scansione delle impronte non reggono il confronto con il nuovo Note 7 IRIS Scan, ben 100 volte più sicuro del precedente. In prova, decisamente più veloce e meno stressante rispetto all’utilizzo delle dita. La fotocamera da 3.7 Megapixel all’infrarosso funziona anche al buio ma, ahimè, non con occhiali da sole o da vista.

A mio parere sarebbe una buona idea quella di ideare un sistema integrato che tenga conto dell’accesso tramite entrambi i sistemi, al pari di un accesso con doppia verifica. Certo, potrebbe risultare frustrante alla lunga, ma in tal caso la sicurezza risulterebbe di certo massimizzata.

Note 7 ImpermeabilitàGalaxy Note 7 impermeabile

Nessuno si sogna di immergere volontariamente il telefono al mare o in piscina (io l’ho fatto), ma Samsung ha pensato anche a questo. Ben 30 minuti di immersione per un livello di 1.5 metri è quanto dichiarato dalla sudcoreana sia per S7 che per Note 7. Sicuramente un vero e proprio vantaggio, specie per chi come me è distratto e solito farsi selfie in acqua con gli amici.

Come già accennato nella sezione precedente, anche S-Pen è totalmente impermeabile e funzionale a schermo bagnato. Ho inviato un messaggio Whatsapp appena uscito dall’acqua e posso garantirti che ha funzionato alla perfezione.

Lascia la tua opinione e scopri di più sul terminale dalle nostre pagine dedicate all’interno del nostro sito. Ti aspettiamo.