Galaxy Note 7: confermato il processore Qualcomm Snapdragon

Samsung Galaxy Note 7 torna a far parlare di se a poche settimane dal suo debutto e dopo essersi materializzato in alcune nuove immagini che rilasciano senz’altro particolari interessanti conferma la presenza del novo processore Qualcomm Snapdragon 821 che spinge il terminale verso nuovi orizzonti prestazionali. Vediamo quali sono.

Galaxy Note 7 adotterà Qualcomm Snapdragon 821Galaxy Note 7 snapdragon 821

Galaxy Note 7 si è portato all’attenzione del grande pubblico già da qualche mese a seguito delle numerose indiscrezioni che si sono diffuse a macchia d’olio attraverso le testate ed i forum con focus incentrato sull’argomento.

In merito all’adozione del processore vi sono ancora alcuni dubbi circa la congiunta presenza delle varianti Exynos 8893 per i mercati Europei e Snapdragon di Qualcomm per l’America e la Cina. In relazione a quest’ultimo giungono ora nuove notizie. Si parla appunto del nuovo Snapdragon 821.

Samsung Galaxy Note 7
Samsung Galaxy Note 7

Qualcomm Snapdragon 821 è un processore che rappresenta un ulteriore potenziamento elettronico rispetto alla versione 820 presente a bordo delle ultime proposte Samsung Galaxy S7 ed S7 Edge. Si parla di una maggiorazione in prestazioni pari al 10% che si ripercuote positivamente sul caricamento delle applicazioni in primo luogo e su una maggiore preponderanza al risparmio energetico dovuto all’ottimizzazione del processo. Parliamo di un clock cadenzato a 2.4GHz con analogo supporto al modem 4G LTE X12 già visto su S7.

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy Note 7: prezzi a partire da 849 euro

La società non ha fatto intendere quali specifiche classi di dispositivo rientreranno a pieno nel range di adozione di questa nuova soluzione ma vista la progressione temporale di rilascio il nuovo Note 7 rappresenta senz’altro il miglior candidato. Rimanete sintonizzati per ulteriori dettagli in merito ai nuovi terminal consultando periodicamente le nostre pagine. Non perdetevi gli ultimi aggiornamenti Note 7.