Galaxy Note 7: un terzo degli europei non lo restituisce

Secondo le ultime stime condotte in Europa, oltre un terzo degli acquirenti per Samsung Galaxy Note 7 si rifiuta di procedere alla restituzione del proprio terminale, nonostante tutti gli incentivi ed i vantaggi offerti dalla compagnia nei confronti della sostituzione con un altro modello di ultima generazione (vedi Galaxy S8) e di una serie di ulteriori indubbi vantaggi economici.

Il rischio che una potenziale esplosione possa verificarsi, in maniera del tutto inaspettata, è in tal caso piuttosto alta. Nonostante ciò, ad ogni modo, pare che gli utenti siano insensibili al problema e, proprio per questo, la società sta portando avanti una nuova politica di aggiornamento Note 7 che limiti le possibilità di utilizzo dei terminali consentendo un processo di ricarica entro il 60%, onde evitare spiacevoli episodi di surriscaldamento ed annesse esplosioni spontanee.

Una mossa che, a detta della società stessa, consentirà di contenere simili fenomeni riducendo al minimo la possibilità di catastrofi e, inoltre, di costringere gli utenti europei alla restituzione dei loro terminali a fronte di tutti i vantaggi loro riservati.note 7

Nonostante le prime recensioni positive, che avevano visto in pole position un phablet dalle capacità davvero straordinarie, infatti, si è registrato un crescendo di episodi che hanno condotto alle campagne di richiamo ed al definitivo ritiro dei terminali che sono costati a Samsung un ammanco economico di 53 milioni di dollari e perdite d’immagine non indifferenti.

Al momento la società disconosce le cause che hanno condotto alla catastrofe, ipotizzando comunque che il problema risieda nella batteria Note 7. Fatto sta, comunque, che dopo l’11 ottobre 2016 – data di effettiva sospensione delle vendite – si è visto che due terminali su tre non sono stati ancora restituiti all’azienda, sebbene le stime non forniscano un dato chiaro sul numero totale di unità vendute sul territorio.

L’update Note 7 batteria avrà luogo, come riferito per via diretta da un portavoce di Samsung, giorno Lunedì 31 Ottobre 2016 e seguita ad una procedura analoga messa in atto in Corea del Sud già a metà Settembre.

galaxy note 7

Quali siano le motivazioni di fondo che spingono gli utenti Note 7 a non procedere alla restituzione dei propri terminali resta un mistero come quello inerente le cause del malfunzionamento della batteria ancora al vaglio degli ingegneri incaricati dall’azienda. Ne sapremo di più nel momento in cui la restrizione diverrà attiva, mentre la faccenda rischia seriamente di rallentare il processo di rilascio per quello che sarà il prossimo flagship killer Samsung Galaxy S8? Avete l’ultimo Note e non intendete restituirlo? Spiegateci perchè e cosa state aspettando.

LEGGI ANCHE: Galaxy Note 7: le cause dei problemi di surriscaldamento non sono ancora state identificate

  • JordanBo7

    Credo che il motivo sia l’unicità del pezzo, nessun cellulare ha una penna così utile, e anche perchè…a dispetto del fatto che una minima quantità insignificante si sia sciolta (non esplode) dire note è un marchio di qualità, che dura nel tempo come rendimento e soprattutto come prestazioni, l’unico motivo per cui ho mollato iphone è stato quando ho visto cosa faceva un note 2…..cm lo faceva e quanto ci metteva…..potete scrivere mille brutte cose sul note, ma è stato il primo o tra i primi ad avere queste dimensioni, e ogni anno batte tutti in prestazioni (usatelo come lo uso io e capirete che non hanno senso quei test su youtube)

    • Grazia Maria Delia

      concordo in pieno ! li ho avuti tutti tranne il 5 ovviamente..ora sto usando il Note 4 che aveva un problema con il sensore di prossimità
      ho chiamato assistenza e lo hanno ritirato a casa e riportato in quattro giorni lavorativi
      ( io non abito a Milano ma in un paesino di 4000 anime) sostituito display e altri controlli vari..insomma è ritornato nuovo ! mi dispiace per quelli a cui è capitato di parlare con i maleducati..a me non è successo e francamente non posso parlate male del servizio assistenza di Samsung
      avevo fatto un pensierino sul Note 7 ma pazienza vorrà dire che aspetterò il prossimo Note
      😁😉😎

  • Andrea Lepore

    Concordo…il Note è unico. Ho avuto 1-2-3-4. Unico difetto? Samsung…un produttore così pessimo non l’ho mai visto.
    1) non importa in Italia il 5…si dimentica che si tratta di un service professionale e lo mutila impedendo l’espansione di memoria.
    2) dopo meno di due anni abbandona il Note 1-2-3 e 4. Flagships da 800 €.
    3) devasta il Note 4. Ne fa sfacelo fornendo aggiornamenti disastrosi che ne minano l’autonomia. Ne ho due so cosa dico! Non arriva più a sera nessuno dei due da quando hanno aggiornato ad android 6…inoltre si hanno improvvisi riavvii. Mai visto nulla del genere in un device “profi”
    4. S_pen ok favolosa…ma volete creare un programma di scrittura che la valorizzi per scrivere e prendere appunti. Snote ad ogni aggiornamento diventa piú inutile. Lo sa chi aveva la snote del Note 1…ma anche chi su iPad ha il piacere di usare Noteshelf quella si che è un’applicazione degna di questo nome.
    5. Servizio clienti da barzelletta…vai in assistenza con garanzia Italia esclusive ti ritirano il cellulare, e se non sei uno dei pochissimi fortunati che vive a Milano o Roma, ti fanno aspettare anche 10 gg. per ripararlo. Mi è capitato…ne ho preso un secondo all’epoca.
    8. Servizio clienti al telefono da ridere…incompetenti e spesso anche maleducati.

    CONCLUSIONI Note sei unico…ma se iPhone avesse un sistema un più più libero Apple tutta la vita in barba alla spen… l’iPhone è l’iPad sembrano migliorare con il passare degli anni. Se hai un problema Genius bar o ritiro a casa e con garanzie analoghe, Apple è cara ma Samsung non scherza neanche lei, in 24 ore hai a casa un rigenerato che sembra nuovo di pacca.
    Al telefono risolvi il 99% dei problemi e tutti sono gentili. Li paghi tu è ovvio! Ma sembra ovvio solo alla Apple.
    CONCLUSIONI bello bello, figo figo, spen spen, ma se non vi serve proprio proprio android restituirlo e compratevi un iPhone 7 plus.
    Ve lo dice uno che di certo non è di parte…e di certo é stato profondamente deluso da Samsung.

  • Marco Pinnola

    Sono tra coloro che hanno acquistato un Note 7 che non hanno alcuna intenzione di restituirlo e non certo per ritrovarmi un domani con un cimelio magari di un certo valore.
    E’ un device dalle prestazioni eccezionali ed esteticamente unico e insuperabile, una maneggevolezza che non ha eguali nemmeno nei suoi predecessori S6 e S7.
    Ma soprattutto non ho riscontrato nessun problema di surriscaldamento da quando lo acquistato un mese fa su Ebay. Anzi si surriscaldava di piu’ l’S6.
    Sarebbe un vero peccato se Samsung ne limitasse l’utilizzo con gli aggiornamenti annunciati e che ad oggi, 3 novembre , non mi sono per fortuna ancora arrivati. E’ sicuramente il miglior smartphone mai prodotto

  • Giulio Graziano

    Questo dimostra che non siamo mai proprietari dei nostri tel .dopo sacrifici per comprarli li devastano e controllano con agiornamenti inutili .ho note 4 meraviglioso ma non è più quello che aquisti. Non è giusto che ogni tot di mesi lo cambiano in peggio . Non mi va a d’esempio che alacensione devo pr forza fare la password cHe prima non facevo .bastava passare il dito.e poi le app. La batteria ecc un altro tel .non lo cambierei con un altro che non sia il note .però mi sono stufato. Degli interventi nel peggiorare ciò che per me era
    A già perfetto.