Galaxy S7 e Galaxy S7 Edge, confermato lo stabilizzatore ottico

Galaxy S7 ha introdotto un grande cambiamento per quanto concerne il comparto fotografico della nuova linea di prodotti top di Samsung, che può contare ora su scatti eccezionali anche in condizioni di scarsa luminosità su risoluzioni native di 12 Megapixel che sfruttano la nuova tecnologia Dual Pixel, in prestito dalle prestigiose reflex di alto livello, ed un nuovo sistema di autofocus per scatti sempre perfetti. Il più grande dubbio pendeva sulla presenza o meno dello stabilizzatore ottico d’immagine per i nuovi flagship killer.

 

Samsung Galaxy S7 e Galaxy S7 Edge, maggior stabilità grazie all’OIS

OIS (Optical Image Stabilization), tradotto semplicemente in stabilizzatore d’immagine, è un sistema che si rivela di importanza vitale durante l’acquisizione di foto e video che potrebbero risultare distorti o tremolanti a causa di movimenti involontari dell’operatore, soprattutto su livelli di zoom considerevolmente alti e tempi di apertura focale abbastanza prolungati che costringono a mantenere la posizione per una quantità di tempo rilevante. Per i nuovi Samsung Galaxy S7 sono stati confermati gli stabilizzatori digitali – i cosiddetti SMART OIS – che sono arrivati attraverso un comunicato stampa ufficiale che colma i dubbi e le perplessità che gli utenti si sono portati dietro in questi giorni.

s7 edge fotocamera

 

Nonostante la discutibile scelta di implementare un sensore da 12 Megapixel a bordo delle nuove ammiraglie, bisogna dire che Samsung si è mossa bene al fine di migliorare ed introdurre nuove funzioni e tecnologie. Avremo modo di saggiare le potenzialità del comparto fotografico dei nuovi gioiellini sud-coreani nel momento in cui avremo tra le mani i due nuovi terminali. A tal proposito vogliamo ricordarvi che è possibile ricevere immediatamente i nuovi smartphone acquistandoli in pre-order dalla pagina ufficiale Samsung Italia seguendo questa breve guida. Trovi la scheda tecnica e gli accessori ai rispettivi link proposti.

Non dimenticate di condividere l’articolo sui social network. Fonte: SamMobile