Galaxy S7 Edge è lo smartphone Android più venduto del primo semestre del 2016

Il Samsung Galaxy S7 Edge, disponibile sul mercato dallo scorso mese di marzo, è diventato, sin dai primi giorni di commercializzazione, un incredibile successo commerciale per la casa coreana che ha visto incrementare vertiginosamente le vendite di smartphone, conquistando la fascia alta del mercato Android.

Secondo il rapporto di Strategy Analytics, il Samsung Galaxy S7 Edge è lo smartphone Android più venduto del primo semestre del 2016 con un totale di circa 13.3 milioni di unità distribuite in tutto il mondo. Il top di gamma di casa Samsung, che oggi sarà sostituito nel ruolo di flagship dal Galaxy Note 7, è riuscito a superare di pochissimo l’entry level Galaxy J2 che, sfruttando appieno il successo di Samsung nella fascia bassa di molti mercati in via di sviluppo, ha raggiunto quota 13 milioni di unità vendute. Al terzo posto tra gli smartphone Android più venduti troviamo un altro dispositivo Samsung, il Galaxy S7 in versione flat che raggiunge quota 11.8 milioni di unità vendute. 

LEGGI ANCHE: Sorpresa Galaxy Note 7: avrà lo stesso processore di Galaxy S7?

In totale, quindi, la gamma Galaxy S7 ha raggiunto quasi i 25 milioni di esemplari venduti, distanziando in modo completo gli altri top di gamma del mondo Android che per varie ragiono non sono riusciti ad avvicinare le potenzialità dei flagship di casa Samsung, sempre più punto di riferimento del mercato.

Il secondo semestre, grazie al Galaxy Note 7 ed all’immancabile calo di prezzo di S7 e S7 Edge, che dovrebbero progressivamente scendere sotto i 500 Euro di street price, potrebbe comportare per Samsung un nuovo risultato molto positivo in termini di unità vendute in tutto il mondo. Il progetto S7 è stato vincente e l’attesa per il Note 7 è talmente elevata che i presupposti per un nuovo successo commerciale ci sono tutti. Staremo a vedere nei prossimi mesi se il mercato internazionale continuerà a premiare i prodotti di casa Samsung in modo così netto e marcato rispetto alla concorrenza Android.