Galaxy S8 sarà un mostro: GPU Mali-G71 e CPU Exynos 8895

Con il passare dei giorni il Galaxy S8 della casa produttrice Samsung si sta man mano mostrando al pubblico in maniera particolare ai fan affezionati all’azienda coreana, complice sopratutto la brutta disavventura capitata al Note di settima generazione.

In questi ultimi giorni i dirigenti dell’azienda coreana sono impegnatissimi su più fronti: l’obiettivo principale è quello di recuperare il Note 7 per lanciarlo nuovamente sul mercato, ma anche aggiornare tempestivamente tutti i dispositivi Android appartenenti alla gamma S al nuovo sistema operativo Android Nougat 7.0 di Google. Purtroppo ad oggi non sono tante le informazioni riguardanti il Galaxy S8 dell’azienda coreana, ed è per questo che vi consigliamo di prendere con le pinze tutto ciò che leggete online.

Eppure, come sicuramente molti di voi sapranno, non mancano già diversi rumor sulle caratteristiche: l’attenzione va in particolare al pannello touchscreen del Galaxy S8 che molto probabilmente vanterà la risoluzione 4K con supporto alla chiacchieratissima tecnologia 3D Touch (il riconoscimento dei diversi livelli di pressione esercitati sul display frontale), ma anche una doppia fotocamera posta sul retro e lo scanner dell’iride (per chi non lo sapesse il primo device ad usufruirne è stato proprio il Note di settima generazione).

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy S8 a gennaio 2017? Info sulle mostruose specificheGalaxy S8

Una certezza sul prossimo Samsung Galaxy S8 l’abbiamo e come e riguarda la CPU che, salvo imprevisti dell’ultimo minuto, sarà la nuovissima e al tempo stesso potentissima Exynos 8895 resa migliore grazie al processo produttivo a 10 nanometri. Il prossimo processore del colosso coreano sarà affiancato da un altro componente di estremo rilievo: parliamo della nuova scheda grafica Mali-G71 di ARM con architettura Bifrost, frequenza ad 850MHz e processo produttivo 16nm, si desta 2 volte più performante del buon e caro Mali-T880 MP12 dell’Exynos 8890.

L’ARM Mali-G71 GPU offre il pieno supporto per le API attuali e di prossima generazione come Vulkan, OpenGL ES 3.2, GPU Compute e Android RenderScript. Ci pregerà di video in premium 4K e grafica 3D (VR) ai massimi livelli. 

mali g71 chipInsomma, Samsung Galaxy S8 dovrebbe garantire un netto salto in avanti rispetto al predecessore mettendo a disposizione degli utenti una potenza mai vista fino ad oggi, magari anche grazie all’introduzione di una RAM PARI A 6GB-8GB. Ora non rimane che attendere di scoprire il design del nuovo top di gamma targato Samsung che molto probabilmente debutterà all’evento MWC 2017 di Barcellona a febbraio.