Galaxy S8 sarà lo smartphone Android più veloce di sempre

C’è tanta attesa intorno al prossimo Samsung Galaxy S8. La cui uscita è ormai ufficiale: il 26 febbraio 2017. Anche se alcuni continuano a ritenere che sarà slittata ad aprile giacché Samsung vuole evitare la fretta che ha comportato il clamoroso flop del Galaxy Note 7. Il Galaxy S8 viene già considerato il più veloce smartphone che monta il sistema operativo Android di sempre. Dunque non solo di Samsung. Vediamo perché.

Il processore Qualcomm Snapdragon 835

Abbiamo già parlato della collaborazione tra Samsung (il ramo Microelectronics) e il produttore di processori Qualcomm. Il cui frutto sarà la nascita di un processore molto potente: Snapdragon 835. Qualcomm, il cui chip Snapdragon può essere trovato in molti dei migliori smartphone Android al mondo, ha già confermato Snapdragon 835. Già considerato il più potente processore mai realizzato fino ad oggi. La cui efficacia si mostra in termini di miglioramenti in potenza, durata della batteria e capacità di calcolo dello smartphone che lo monta. Snapdragon 835 lo scopriremo comunque al CES 2017, che si svolge come da tradizione in Texas a gennaio. Ma i rumor già danno per certi che sarà montato sul Samsung Galaxy S8.

Samsung Galaxy S8 snapdragon 835

Galaxy S8 monterà per primo Snapdragon 835

Pertanto, si dà ormai per certo che i primi smartphone che monteranno il processore Snapdragon 835 saranno i Top di gamma che usciranno nel primo trimestre del 2017. E se tanto mi da tanto, oltre a ciò, tutte le strade portano al Samsung Galaxy S8 anche perché, come visto, la multinazionale coreana sta collaborando con Qualcomm. Quindi, sicuramente, avrà una posizione di privilegio.

Leggi anche: Samsung pensa a clamoroso ritorno del Note 7: l’indiscrezione

Bisognerà solo capire se il processore sarà su entrambe le versoni del Galaxy S8, oppure solo sulla versione Plus. Ossia quello con schermo edge-to-edge di 6.2 pollici. Dunque, il Galaxy S8 si candida ad essere il più veloce smartphone Android di sempre. Ciò renderebbe ancora più appetibile il Galaxy S8 sul mercato.