Galaxy S8 in ritardo sui tempi, colpa delle ricerche sulle esplosioni di Note 7

Samsung Galaxy S8 potrebbe essere il più straordinario dispositivo del prossimo anno, in seguito allo sfortunato Note 7, il quale, insoddisfatto di tutti i problemi creati recentemente per le esplosioni presumibilmente dovute alle batterie, causa ulteriori magagne ritardando l’uscita del prossimo flasghip killer che potrebbe verosimilmente non presentarsi all’appello previsto per il prossimo Mobile World Congress di Barcellona in programma per il 25 Febbraio 2017.

Secondo alcuni recenti rapporti, infatti, pare che Samsung Electronics si trovi alle prese con il più grande dilemma che la società abbia mai avuto modo di incontrare da quando é in gioco sul piano delle nuove tecnologie mobili per il settore telefonia. Dopo il richiamo di oltre 2.5 milioni di unità Note 7 difettose, infatti, tempo e risorse sono state spese (e di fatto continuano ad esserlo) in merito al profilo del problema che ha causato le esplosioni Note 7 di questi mesi.

Le nuove unità energetiche di ATL China avrebbero dovuto funzionare, ma così non è stato. Benché remota la possibilità che il problema sia direttamente da imputare all’interessata (ATL ha fruttuosamente realizzato anche i moduli batteria per iPhone 7). Samsung si trova in un vicolo cieco che rischia di provare due settimane di ritardo per il Galaxy S8  e la sua uscita, rimasto ora l’unico barlume di speranza per il rilancio di una società che in questi mesi ha perso qualcosa come 53 milioni di dollari, tra richiami e ritiri definitivi dei terminali in oggetto.Samsung Galaxy S8

DJ Koh, Capo della direzione Samsung Mobile, si è recentemente espresso dicendo che la società ha intenzione di procedere senza sosta per la risoluzione e l’individuazione del problema, benché allo stato attuale ci si trovi di fronte ad un dilemma all’apparenza irrisolvibile accompagnato da ipotesi per nulla rispondenti alla realtà dei fatti. Gli ingegneri, dunque, sono al vaglio di nuove ipotesi che, per il momento accantonano il Galaxy S8 relegandolo a ruolo in seconda.

Galaxy S8, di fatto, dovrà rispondere appieno alle esigenze funzionali, di sicurezza e di stabilità richieste in vista del rilascio che, contestualmente al periodo, incontrerà anche un temibilissimo iPhone 8, il quale sarà il portabandiera per il decennale della serie e, pertanto, corrisponderà ad un gran numero di innovazioni e nuove implementazioni cui Samsung dovrà certamente tenere testa.

Riuscirà la sudcoreana ad ultimare in tempo il suo Galaxy S8 per l’inizio del MWC 2017? Lo scopriremo nel corso dei prossimi giorni e delle settimane a venire. Voi che cosa ne pensate di Samsung e dello scivolone condotto ad opera dell’ultimo Note 7? Diteci la vostra.

LEGGI ANCHE: Offerta senza precedenti per Galaxy S8: gratis per alcuni utenti Samsung