, ,

Google acquisisce Kaggle: nuovo piano di sviluppo per l’Intelligenza Artificiale

Google ha annunciato l’acquisizione della comunità di Kaggle nel corso del Cloud Next 2017. Obiettivo comune: migliorare l’efficienza dei sistemi IA.


Nel corso del Cloud Next 2017 di San Francisco, Google Corporation ha annunciato l’acquisizione della comunità scientifica di Kaggle, la quale coinvolge appassionati di machine learning ed esperti IT del settore data scientist. Si tratta di un progetto che apre interessanti prospettive di crescita per gli esperti del settore IA che, in questo contesto, possono portare avanti i loro progetti sulla base di concorsi ed analisi dei dati.

Kaggle, di fatto, rappresenta una vasta comunità di oltre 800.000 utenti, interessati agli sviluppi delle nuove frontiere dell’informazione automatica basata sui concetti di Intelligenza Artificiale e machine learning.

A partire da oggi, la comunità entra di diritto tra le file del progetto Google Cloud, e contribuirà attivamente allo sviluppo di tecnologie IA sempre più sofisticate, allo scopo di renderle facilmente fruibili non solo agli sviluppatori ma anche al parco utenza privata ed aziendale nel piano dei progetti di business. Google kaggle


Fei-Fei Li, Chied Scientist al Google Cloud AI e Machine Learning, ha voluto rilasciare una sua personale dichiarazione:

“Durante il mio discorso di apertura del Next 17, ho sottolineato l’importanza di una democratizzazione della AI. Dobbiamo abbassare le barriere di ingresso alla AI e metterla a disposizione per tutte le comunità di sviluppatori, utenti ed imprese, in modo che possano utilizzarla per le loro esigenze specifiche. Con l’ingresso di Kaggle nel team Google Cloud, potremo accelerare questa nostra missione”

Google Intelligenza artificiale KaggleAd ogni modo, benché Google Cloud e Kaggle siano destinati a mantenere ruoli distinti e separati, le società lavoreranno di comune accordo per il perseguimento di obiettivi comuni. Anche il CEO di Kaggle, Anthony Goldbloom, ha voluto rilasciare la sua opinione:

“Il team Kaggle rimarrà unito e manterrà distinto il proprio marchio anche dopo l’ingresso nel Google Cloud. Continueremo a portare avanti i nostri concorsi, manterremo le nostre piattaforme dati e la nostra conoscenza utilizzabili liberamente da tutti gli scienziati e aziende che intenderanno sfruttarli per i loro progetti. Kaggle Kernels continuerà a sviluppare un ecosistema eterogeneo basato sul machine learning che verrà supportato in ugual misura sia da Google, che da toolkit di terze parti”

Tutti i dettagli in merito alla nuova acquisizione si rendono disponibili all’interno del blog di Google e sul sito di riferimento della comunità Kaggle.

LEGGI ANCHE: Google Assistant potrebbe approdare anche su iOS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…