Google assume ex dirigente di Samsung VR per lavorare a Daydream

La diffusione dell’adozione della tecnologia di Realtà Virtuale sta salendo di giorno in giorno, con aziende sempre più importanti impegnate nello sviluppo di piattaforme e /o headset VR. Samsung su mobile è stata l’apripista con il Gear VR, ma Google ha deciso di inseguire annunciando la piattaforma VR Daydream. Per fare ciò per Big G sta mettendo insieme un team di eccellenze in questo campo, ed è notizia di Techcrunch che Matt Apfel, ex vice presidente della divisione Samsung VR, è stato assunto proprio da Google.

Matt Apfle: una mente brillante dietro Samsung VR

Daydream fu annunciato durante la conferenza dedicata agli sviluppatori al Google I/O 2016, ed il suo scopo è quello di portare a quante più persone possibili la Realtà Virtuale, con una profonda integrazione con gli smartphone e le prossime iterazioni di Android. E’ curioso notare come il colosso di Mountain View abbia iniziato a rincorrere Samsung in questo ambito per poi ritrovarsi ad acquisire tra i “suoi ranghi” uno dei maggiori fautori della riuscita del Gear VR e del sistema Samsung VR.

daydream hub

Matt Apfel aveva lasciato Samsung a Marzo ed ora questa nuova opportunità gli consentirà di lavorare a stretto contatto per l’ecosistema di Daydream. Le conoscenze ed il knowhow di Apfel saranno sicuramente un tassello importante per la realizzazione dell’ambizioso progetto che, sfidando apertamente quello del gigante sud coreano, contribuirà a creare una sana competizione che fa sempre bene al mercato ed in primis al consumatore finale.

LEGGI ANCHE: Samsung Gear VR vs Google Daydream: realtà virtuale a confronto

LEGGI ANCHE: Samsung Milk VR diventa semplicemente Samsung VR

Attendiamo quindi con ansia ulteriori informazioni sullo sviluppo di Daydream e rimaniamo in attesa di scoprire quali altre novità Android 7.0 Nougat porterà con se in questo senso. Ricordiamo infine che Daydream dovrebbe venir lanciato questo autunno, tuttavia abbiamo imparato che progetti così ambiziosi spesso sono soggetti a ritardi… speriamo non questo il caso.