Google I/O 2016: gli aggiornamenti e tutte le novità importanti

Con l’arrivo della conferenza Google I/O 2016 le novità non cessano di esistere. Una delle novità più importanti è la location, infatti Google I/O 2016 si svolgerà allo Shoreline Amphitheater di Mountain View (California), sede di Google e non più al Moscone West Center di San Francisco. Dopo aver accennato il nuovo scenario in cui si svolgerà la conferenza, è bene soffermarsi sulle ulteriori novità.

Google I/O 2016

Di cosa si parlerà all’evento Google I/O 2016

  • Realtà virtuale: Una nuovissima tecnologia che negli ultimi tempi sta appassionando sempre più adulti e bambini. Il successo è avvenuto grazie a Samsung Gear VR, dopo aver messo sul mercato gli occhiali per la realtà virtuale idonei sia per PC che utilizzabili su smartphone e tablet.  Si mormora di una versione più avanzata ed efficace, la sua probabile uscita è durante il 2016, chissà se non verrà presentata proprio durante il Google I/O 2016.
  • Android N: Il nuovo sistema su cui tanti si basano e interessano, sono già uscite molte anteprime interessanti per gli sviluppatori nelle ultime settimane. Secondo delle voci di corridoio Google potrebbe rinominare Android N in “Nutella” stringendo accordi con Ferrero, come fece ai tempi di KitKat con Nestlè.
  • Project Chirps: Senza dubbio uno strumento sensazionale da poter utilizzare. Si tratta di un dispositivo da tenere in casa a cui dare comandi vocali utili come “Google, ordina una pizza” e roba simile. Negli Stati Uniti un dispositivo simile esiste già e si chiama “Amazon Echo” serve non solo per fare acquisti su Amazon ma anche per ascoltare la radio e controllare sistemi domotici.
  • Project Tango: E’ un progetto ancora in via di sviluppo, il focus sarebbe quello di introdurre negli smartphone hardware e software necessari per fare una vera e propria scansione in 3D dell’ambiente, per poi riprodurre virtualmente lo stesso ambiente. Una realtà molto simile a quella degli occhiali Samsung Gear VR, un domani secondo Bloomberg potremmo riprodurre virtualmente la casa da vendere o affittare, all’evento Google I/O 2016 potremmo osservare lo stato della lavorazione, mentre a giugno Lenovo svilupperà il primo prototipo.