Google Maps, aggiunta la modalità Driving Mode, Traffico e molto altro

Google Maps si aggiorna portando una ventata di novità che lo avvicina sempre più alle proposte commerciali delle controparti e completano, ancor più marcatamente, il bagaglio tecnico del navigatore.

Google Maps, le novità del nuovo update

Google Maps v9.19 introduce una strabiliante serie di nuove funzionalità che arrivano a breve distanza dalla vacanze natalizie e dal Ces di Las Vegas. Gli sviluppatori sono tornati al lavoro e stavolta lo hanno fatto con stile, adeguandosi alle richieste della clientela.

Viene introdotta una nuova TimeLine avente un nuovo livello di Impostazioni che forniscono il pieno controllo sul suo funzionamento e su tutto ciò che viene mostrato dall’app durante il suo utilizzo.Google Maps

Introdotta, inoltre, una nuova modalità audio di supporto alla navigazione che informa di ostacoli e contenuti rilevanti durante il percorso.

Nuova modalità di guida assistita basata sulle proprie preferenze di navigazione con Google Maps, portato ora ad un più completo supporto alla conduzione del veicolo grazie allo storico di ricerca ed alla possibilità di abilitare informazioni automatiche utili alla guida.

Ed ecco, nel dettaglio, tutte le novità.

Modalità Guida

La funzione di navigazione Google è davvero interessante se non per l’onere che ne deriva dalla continua indicazione della destinazione, soprattutto se già si sa dove si sta andando. Naturalmente, ciò è essenziale al fine di ottenere informazioni utili in merito a ciò che succede intorno a noi per quanto riguarda la situazione del traffico o eventuali altre anomalie lungo il tragitto.

L’introduzione della nuova Modalità di Guida consente di rimanere informati sulla situazione mentre si svolgono faccende lungo il percorso cosicché sarà possibile ricevere aggiornamenti ETA e situazione sul traffico cittadino. un’utility flessibile che si rifà a quella utilizzata per gli indirizzi di casa e lavoro.

La nuova funzionalità può essere avviata dal relativo menu dell’app navigazione oppure creando un collegamento rapido sulla homescreen del tuo dispositivo. Questa deve essere abilitata attraverso una serie di opportuni passaggi per essere effettivamente utilizzata.

Non siamo stati in grado di capire l’esatta sequenza di attivazione. Un bug che confidiamo verrà risolto con la prossima release dell’applicazione. L’obiettivo, comunque, resta quello di procedere all’attivazione di due nuove opzioni sotto Impostazioni > Impostazioni di Navigazione.

Gli screen precedenti mostrano le funzioni attive che portano alla nuova modalità. Se ciò non avviene ci ritroviamo alla classica schermata Mappa con vista dall’alto. Per ottenere ciò dovrete ingegnarvi parecchio o attendere il nuovo update.

Una volta apparse le nuove opzioni è necessario un ulteriore passo per aggiungere un collegamento alla Home. Procedete tappando su Aggiungi Shortcut Guida ed avviate, finalmente, la nuova funzione.

In questo caso occorrerà molta pazienza ed un pizzico di fortuna. Non demordere o attendi il nuovo aggiornamento per la risoluzione del fastidioso bug.

Modalità Audio Navigazione

Google Maps porta la navigazione audio in primo piano ben differenziandola dalla soluzione precedente, che voleva una sua presenza come interruttore di avvio/spegnimento in una zona poco accessibile dell’interfaccia.

Un passaggio, questo, che risolta ora molto più intuitivo ed evidente di quanto lo fosse mai stato prima.

Timeline Google Maps

Google ha aggiunto la timeline in modo tale da poter creare un utile storyboard dei nostri viaggi. In passato, una funzione similare, ero lo storico posizioni che oggi arricchisce il numero e la portata delle funzioni con la possibilità di editare i percorsi e visionare le posizioni attraverso Google Foto.

Google Maps, le carenze di questo navigatore

Google si sta impegnando a fondo per eccellere in tal senso ma ancora vi sono notevoli carenze funzionali che chiedono di essere messe a regola come la pianificazione del percorso e l’inserimento di itinerari multi-destinazione.

Queste sono solo alcune delle richieste interne che BigG dovrà soddisfare per divenire uno dei migliori navigatori satellitari Android.

Intanto, fino al rilascio ufficiale, puoi scaricare il nuovo update in formato apk seguendo questo link. Ovviamente assicurati di possedere i requisiti minimi in installazione prima di avventurarti in un suo utilizzo oppure attendi la versione compatibile col tuo dispositivo.

Tu cosa ne pensi? Credi che Maps riuscirà a guadagnarsi uan posizione di rilievo nella rosa dei navigatori satellitari smartphone? Faccelo sapere e fallo sapere anche ai tuoi amici condividendo l’articolo sui social network. Fonte: AndroidPolice