Google Chrome mostra enormi risparmi di batteria in risposta a Microsoft

Nei giorni scorsi molto scalpore aveva fatto un video di Microsoft che mostrava i risparmi di batteria, che avvenivano per mezzo dell’utilizzo di Microsoft Edge, un video che mirava a pubblicizzare Edge come parte integrante di Windows 10. Oggi è avvenuta la risposta di Google, che ha voluto mostrare i progressi nel risparmio energetico apportati dal Google Chrome 53 rispetto a Chrome 46, con un video che mostra le differenze. Con Chrome 53 – rilasciato pubblicamente la scorsa settimana – l’utilizzo della batteria dovrebbe scendere di un terzo sui portatili Mac, con un generale miglioramento del 15 per cento in termini di velocità su tutte le piattaforme rispetto a quanto avveniva sino allo scorso anno.

I miglioramenti più visibili saranno alla pagina di scorrimento e video e nel rendering delle immagini. Metodi più efficienti hanno permesso di estendere la riproduzione di video su Windows 10 in maniera piuttosto evidente. L’azienda dice che, in particolare, si otterrà una migliore performance e durata della batteria quando si utilizzano in streaming siti di video. Questo è un aspetto decisamente importante se si considera, come ormai una parte sempre più grande dei video digitali che consumiamo sono in streaming. 

Oltre a rendere il browser stesso più veloce dal punto di vista dei rendering, Google sta anche iniziando a prevedere funzionalità destinate a rendere il processo di navigazione web più veloce. Nuova funzionalità di pagamento sono state introdotte nei negozi Android Pay, dove adesso i dati della carta di credito vengono conservati in modo ancora più sicuro e consentono controlli più velocemente, con il supporto per lo standard web PaymentRequest che dovrebbe essere implementato attraverso altre piattaforme in un prossimo futuro. “La velocità è sempre stata una priorità per Chrome. 

Leggi anche: Google e Huawei: entro fine anno arriva nuovo tablet con schermo da 7″?

Google Chrome
Google Chrome

Le persone passano così tanto tempo nel browser che anche i piccoli ritardi di pagina possono aggiungere fino a minuti di tempo perduto ogni giorno”, ha detto Chris Cameron  di Google. La palla adesso passa agli utenti che dovranno giudicare i progressi fatti da Chrome e quale tra i due broswer è realmente il migliore dal punto di vista del risparmio energetico. 

Leggi anche: Google Home, Chromecast 4K, Pixel Phone e Daydream in arrivo il 4 ottobre