Google My Activity: BigG sa tutto su di te, come disabilitarlo

Google My Activity è una nuova piattaforma di gestione creata dall’omonima società di Mountain View allo scopo di tracciare ogni attività all’interno del platform online. Myactivity.google.com, secondo quanto indicato da The Guardian sarebbe stato ormai annunciato da poche ore e già fa discutere per il fatto di tenere traccia costante delle singole azioni svolte da ogni utente collegato all’ecosistema di BigG. Scopri subito come difenderti.

Google MyActiviy Tracking, il nuovo portale che conosce tutte le tue attività

Google Corporation ha incaricato un gruppo di sviluppatori interni nella creazione di una complessa piattaforma in grado di catalogare tutte le nostre azioni svolte tramite il portale di BigG. Un’azione globale che interessa tanto la semplice ricerca tanto le electronic-mail inviate e ricevute tramite Google Gmail e nel complesso tutti gli altri servizi offerti anche a bordo degli account che interessano o meno i dispositivi Android e le piattaforme desktop/mobile annesse.

Come peraltro indicato dai diretti responsabili del progetto, My Activity nasce con il preciso scopo d offrire agli utenti una visione globale delle azioni e degli share-content dei dati con la conseguente possibilità di poter abilitare o meno il salvataggio delle informazioni in breve tempo utilizzando una singola pagina principale. Google MyActivity

La nuova pagina, infatti, risulta abbastanza agevole per la visualizzazione delle attività di tracciamento e rende decisamente più semplice la vita dei maniaci del controllo e del loro account Google. Ad ogni modo è sempre possibile confinare la possibilità di essere tracciati relegando la funzione all’oblio digitale dei contenuti. Vediamo come.

Come disabilitare il tracciamento Google

La disattivazione del tracking delle attività è cosa assai semplice. L’azione si svolge all’interno del portale “Le mie attività” e presuppone l’accesso al Menu ed alla voce relativa alla “Gestione Attività”. Da qui sarà possibile scegliere selettivamente e con cura tutto ciò che ci interessa a scelta tra:

  • Attività Web e app
  • Cronologia delle posizioni
  • Informazioni del dispositivo
  • Attività vocale e audio
  • Cronologia delle ricerche di YouTube
  • Cronologia visualizzazioni di YouTubeGoogle tracking

In merito, i responsabili aziendali si sono espressi dicendo che:

I servizi Google diventano via via sempre più utili attraverso la memorizzazione dei dati nel tuo account. Per esempio, si possono ricevere soluzioni ottimali per i tragitti giornalieri in Google Maps e risultati di ricerca più rapidi e pertinenti. Attraverso tale pagina puoi trovare le impostazioni per la gestione di questi dati e per la modifica della tua attività

Leggi anche: Google Project Abacus, addio login con username e password

E voi che cosa ne pensate dei servizi di tracciamento Google? Li reputate utili come espresso dai responsabili del progetto? Che ne dite? Lasciateci pure tutte le vostre opinioni personali in proposito. Adoperata a tal fine l’apposito box dei commenti che trovate in fondo al post. Vi aspettiamo, non mancate.