Google Pixel e Pixel XL: primi smartphone con Snapdragon 821 negli USA

A proposito di Google Pixel e Pixel XL, i fan di Google saranno lieti di sapere che il più recente rumor sui prossimi smartphone di Google, che  saranno denominati come il Pixel e Pixel XL (Nexus Sailfish e Nexus Marlin),  narra che questi saranno i primi dispositivi che avranno a disposizione il nuovo CPU Snapdragon 821. Si tratta, in poche parole, del processore targato Qualcomm, che si caratterizza per essere il  CPU con le migliori prestazioni fin qui giunto sul mercato.

Se questa indiscrezione sulla presenza del Chipset Snapdragon 821 si dimostrerà essere corretta,  gli smartphone pixel saranno i primi ad utilizzare questo processore per quanto riguarda i device targati Android. I portatili seguiranno le orme di Asus Zenfone 3 Deluxe ed eventualmente dello Xiaomi Mi 5s. Il dispositivo Asus Zenfone è già disponibile per l’acquisto e inizierà la spedizione in alcune delle sue varianti il prossimo 12 settembre, ma solo a Taiwan. Ciò significa che una volta che gli smartphone Google Pixel saranno rilasciati, essi diventeranno  i primi dispositivi alimentati dal nuovo Snapdragon 821 disponibili negli Stati Uniti.

Tech Times ha anche riferito che Google Pixel XL è stato avvistato su Geekbench , dove è stato rivelato che lo smartphone sarà alimentato da un processore Qualcomm Snapdragon 821. Se le voci sono vere i telefoni  dovrebbero migliorare le proprie performance del 10 per cento  rispetto a quanto garantiva il precedente dispositivo. Per chi è interessato a ciò che lo Snapdragon 821 può fare per i dispositivi Pixel, è possibile leggere le parole ufficiali di Qualcomm, che reclamizzano la nuova tecnologia all’avanguardia del chipset in questione.

I responsabili di Qualcomm hanno dichiarato sul nuovo Snapdragon 821 che vedremo su Google Pixel e PIxel Xl: “Questo Chipset è stato progettato per supportare la connettività superiore, la grafica, la fotografia, l’efficienza energetica e la batteria dei nuovi smartphone e tablet che usciranno nei prossimi mesi sul mercato. Le caratteristiche specifiche includono un miglioramento fino a tre volte della velocità LTE e due volte migliori prestazioni attraverso la sua componente CPU Kryo. Qualcomm ha sostenuto che tutte queste novità forniscono collettivamente potenza ed efficienza, che si traduce in tempi più brevi di avvio, la grafica di qualità superiore, una risposta più rapida, le interazioni più uniformi con l’interfaccia e una durata del dispositivo più lunga.

Leggi anche: Google Foto: da ora su iOS si possono trasformare in diretta le foto in GIF

google pixel e pixel xl
google pixel e pixel xl

A parte il nuovo CPU dei Google Pixel, altre speculazioni citano l’inserimento di una telecamera posteriore-rivestimento da 12 megapixel e il display da 5 pollici e 5,5 pollici che interesseranno rispettivamente il pixel e pixel XL. Entrambi i dispositivi potrebbero anche arrivare sul mercato con il  più recente sistema operativo Android 7.1 Nougat, sulla base dei dati rilevati nel codice trapelato: Android NMR1. Vi è una diffusa convinzione che Google potrebbe lanciare gli smartphone Pixel insieme con il nuovo Chromecast e il Daydream VR Visualizzatore il  prossimo 4 ottobre negli Stati Uniti con preordini accettati il giorno stesso.Gli smartphone Google Pixel  dovrebbero essere prodotti da HTC. Le stime  collocano il prezzo della variante da 32 GB del pixel in 449 dollari, mentre per la versione da 32 GB di PIxel Xl si dovranno sborsare minimo 559 dollari.

Leggi anche: Google spende 625 milioni di dollari per un’importante acquisizione