Google presenta il proprio nuovo logo

Nella giornata di oggi Google ha presentato il suo nuovo logo. Un mese o poco più dopo aver svelato una netta ristrutturazione della Compagnia, Google si è rifatto il trucco. Il nuovo logo di Google è ancora soltanto una scritta, ma quello che fa la differenza sta nell’uso di un font di tipo sans-serif che lo rende più moderno e spensierato. Rispetto a prima, anche i colori sono un po’ più tenui. Il logo inoltre si rifà a quello della nuova società madre di Google, AlphabetLa scritta di Alphabet ha un aspetto simile e senza troppi fronzoli, e questo aggiornamento rende più simile il linguaggio di progettazione delle due società.

Mentre il video di Google introduce nuove tipologie di logo, quello scritto si è evoluto da quando nel 1998 è stato creato. Questo però, dal 1999, è il cambiamento più significativo che ha ricevuto quando Google prima ha dato una ripulita al lettering e abbinando a queste i quattro colori. Da quella volta in poi, il logo ha subìto soltanto una serie appiattimenti. L’aggiornamento odierno rappresenta un passo in avanti enorme. Oltre a cambiare il wordmark, Google ha anche cambiato la “g” più piccola del logo che, normalmente, si è abituati a vedere nelle schede del browser. Anche questa dunque ha subito un’evoluzione diventando una “G” maiuscola e che conterrà tutti e quattro i colori del logo intero. Google dice che il nuovo look verrà messo presto in circolazione e implementato in tutti i propri prodotti. Attualmente, come primo inizio, è stato presentato al pubblico sulla pagina principale, una sorta di doodle autorappresentativo in cui viene mostrata una simpatica animazione che muta il logo precedente in quello nuovo.

Perché Google ha deciso di apportare questa modifica?

In un post pubblicato sul proprio blog, Google parla di quanto la tecnologia sia cambiata e di quanto interagiamo con i relativi prodotti e, in generale, con Internet. Non c’è una motivazione logica in particolare per questo cambiamento, ma è detto che questo logo dovrebbe riflettere meglio la realtà che Google non è più un sito che si visita sul proprio computer fisso, ormai è infatti possibile trovare una vasta gamma di siti, applicazioni e servizi, accessibili anche con altri dispositivi come chromebook, smartphone e altri device in cui è possibile utilizzare una connessione internet ed un browser. Google scrive anche che il nuovo logo ha l’intento di rispecchiare “questa realtà e mostrarvi quando la magia di Google sta lavorando per voi, anche su schermi più piccoli.

  • Wladimirro

    Odio i doodle non lu sopportò più toglieteli