Raccolte il nuovo servizio di sharing di Google+

Google+ offre ai propri utenti un nuovo modo di organizzare e condividere gli interessi con altri utenti della propria rete o cerchia. La nuova funzione in questione è stata chiamata Raccolte (Collections per la versione inglese ed americana) e il suo stile è del tutto somigliante alle bacheche personali di Pinterest. L’utente ha la possibilità di creare una raccolta personalizzata per poter raggruppare i propri post dividendoli per argomento, decidendo se renderla pubblica o privata. Per ogni raccolta è possibile anche aggiungere fotografie, video, links e commenti annessi e personalizzarle con un colore ed un’immagine di testata.

Vediamo meglio alcune delle sue funzioni:

  • Crea – Crea raccolte che rispecchino i tuoi interessi. Pubblica video, foto e altro ancora

  • Fatti Trovare – Le persone possono seguire tutte le tue raccolte pubbliche o solo quelle di loro interesse

  • Personalizza – Metti in risalto la tua raccolta con nomi personalizzati e foto di copertina

I seguaci degli utenti Google+ hanno la possibilità di seguire tutte quelle raccolte che sono state impostate come “pubbliche“, oppure crearne una nuova privata attingendo dai contenuti di altre raccolte e aggiungere questi alla propria. La funzione Raccolte è già attiva per molti utenti, e la si dovrebbe già trovare pronta per l’uso trovandola sul lato sinistro della propria pagina Google+ personale dal menu a discesa “Home“. Gli utenti possono accedere a Raccolte sia da web che da dispositivi Android, gli utenti iOS dovranno invece aspettare attendere ancora un po’ di tempo.