Guardare foto private su Facebook, attenzione a…

Volete vedere le foto private delle vacanze del vostro antipatico vicino di casa? Il desiderio nascosto di tanti utenti Facebook è indubbiamente quello di poter vedere foto private e nascoste al pubblico degli altri utenti, a loro insaputa. E soprattutto, la domanda ora nasce spontanea: le nostre foto sono davvero al sicuro? Al riparo da occhi indiscreti? A questa, e ad altre domande, proveremo a rispondere con i migliori tool a disposizione sul web.

Vedere foto nascoste private Facebook

Guardare foto private su Facebook con Picturemate, Exposè e altri tool

Tempo addietro, destò particolare preoccupazione l’uscita di Picturemate, un tool sviluppato per Google Chrome, che prometteva di poter accedere alle fotografie bloccate e private degli utenti. In realtà concedeva solo una panoramica di foto pubblicate non soggette a particolari restrizioni, accessibile anche utilizzando la normale navigazione Facebook. Picturemate è ancora presente nelle estensioni Chrome ma nutriamo seri dubbi sul suo effettivo funzionamento.

Rimane invece tutt’oggi funzionante l’estensione Chrome Exposè, che consente un accesso organizzato e selettivo nella visualizzazione di foto pubblicate da utenti e pagine tuttavia anch’esse non protette da particolari blocchi.

E’ decisamente inutile perdere tempo con altri tool di cui in passato si è discusso molto in rete: col tempo, sono diventati tutti obsoleti ed inutilizzabili. Qualsiasi nuovo tool che sfrutti qualche falla del social network viene comunque, nel giro di qualche tempo, chiuso ed inibito. Ed è il caso di ricordare che stiamo comunque commettendo un’azione illegale che viola la privacy dei singoli utenti. E sicuramente i tecnici del social network non perdono tempo ad arginare eventuali nuove falle di sicurezza.

Il metodo realmente funzionante per guardare foto private su Facebook

L’unico metodo sicuramente funzionante è invece quello che sfrutta… la psicologia degli utenti,  o la cosiddetta “ingegneria sociale”. Sono in molti che ci cascano facilmente: alcuni utenti creano un falso profilo Facebook, magari scegliendo la foto ammaliante di una bella ragazza, e chiedono l’amicizia al malcapitato di turno. Se quest’ultimo accetta e non ha preso provvedimenti particolari, il fake account avrà accesso a tutte le foto private.

Quali contromisure adottare?

La contromisura è dietro l’angono: evitate di concedere…. amicizie agli sconosciuti troppo facilmente. Create una categoria di amici (es: io li ho chiamati “no foto”) ed utilizzate impostazioni di visualizzazioni particolari per i vostri scatti (rendi visibili le foto agli amici eccetto -> no foto). In ultimo, quando avete dubbi sulla veridicità delle foto del profilo dei vostri contatti sconosciuti, scaricatela e fate una ricerca sul motore ricerca immagini di Google così da poter capire se in realtà sono attribuite ad un’altra persona.

Concludendo, Facebook è un’azienda seria quotata in borsa, e difficilmente si può giocare al piccolo hacker e vedere foto private. Tuttavia, il rischio… è sempre dietro l’angolo.