Huawei e Leica: novità importante per le due celebri aziende

Huawei e Leica hanno annunciato una novità importante nelle scorse ore. Le due famose aziende, che di recente hanno collaborato per la realizzazione del nuovo smartphone top di gamma, Huawei P9, hanno annunciato da poco l’apertura di un nuovo centro di ricerca in Germania. Si tratta di un centro che è nato in collaborazione tra Huawei e Leica, che hanno investito entrambe ingenti somme di denaro per lo sviluppo di nuove tecnologie, che riguardano il settore della fotografia. Ricordiamo che le due società hanno collaborato per la realizzazione nell’Huawei P9 della doppia fotocamera posteriore.

Huawei e Leica tornano a collaborare

Si tratta della maggiore novità che ha riguardato il nuovo top di gamma della multinazionale cinese, probabilmente uno dei principali motivi del successo commerciale di questo dispositivo, che sfruttando il prestigio del brand tedesco, ha potuto così incrementare ulteriormente le sue vendite, risultando in questi ultimi mesi come uno dei dispositivi più venduti nel settore. Il nuovo centro di ricerca e sviluppo si chiamerà ‘Max Berek Innovation Lab’. Questo centro si trova nei pressi della sede di Leica a Wetzlar, in Germania.

Il centro dedicato a Max Berek, pioniere della ricerca

Questo centro è stato intitolato e dedicato a Max Berek, lo studioso che ha realizzato le prime lenti Leica e che ha anche avuto il merito di progettare l’ottica di moltissimi obiettivi, per quanto riguarda la fotocamera da 35 mm di Oskar Barnack. Questo laboratorio è stato realizzato al fine di garantire un ulteriore miglioramento nella qualità delle immagini, che le fotocamere del futuro potranno dunque regalare ai consumatori.

Da questo punto di vista, si cercherà di approfondire gli studi concernenti i sistemi ottici e le tecnologie digitali, ma anche la fotografia tradizione. Questo verrà fatto per carpire tutti i segreti che possono garantire un miglioramento complessivo della qualità delle immagini che le fotocamere Leica del futuro garantiranno ai dispositivi in cui verranno utilizzate ed in primis in quelli di Huawei, che a tal fine ha deciso di collaborare.

Leggi anche: Huawei Honor 8: ecco cinque motivi per cui acquistarlo

Huawei
Huawei

Leggi anche: Galaxy Note, Samsung brevetta S-Pen che funge anche da altoparlante

In futuro il 90% del traffico dati sarà composto da video e foto

Sempre a questo scopo si cercherà di fare riferimento anche agli studi relativi all’immagine computazionale, alla realtà aumentata e infine anche a quello che concerne la realtà virtuale. Il centro di ricerche, tra l’altro, cercherà anche la collaborazione con numerosi altri studiosi e ricercatori provenienti da tutto il mondo. Secondo il CEO di Huawei, Ren Zhengfei, in futuro il 90% del traffico dati sarà rappresentato da video e foto. Questo fa capire come mai queste due aziende puntano forte sullo sviluppo di nuove tecnologie in questo settore. La loro collaborazione dovrebbe garantire grossi miglioramenti nella qualità futura di video e foto. Anche in questo caso a beneficiarne dovrebbero essere i consumatori.